Ormai siamo in estate inoltrata e il caldo ha preso il sopravvento nella nostra vita quotidiana. Questo è sicuramente il periodo dell’anno in cui chiunque è tentato il meno possibile di chiudersi in una stanza per assistere alla proiezione di un film. Certo, c’è da dire che siamo in un momento in cui l’offerta cinematografica è abbastanza scarsa, e questo non può che invogliare ancora meno; tuttavia, se non volete passare l’ennesima serata in casa a farvi assalire dalle zanzare o vi imbattete per caso in qualche cinema all’aperto, questo week-end qualche film interessante potreste anche trovarlo.

  • Il tuo ultimo sguardo

Il racconto di un amore sbocciato in un Paese dilaniato dalle guerre civili. Diretto dal due volte premio Oscar Sean Penn, la storia di Il tuo ultimo sguardo abbraccia un arco temporale di circa 13 anni: sullo sfondo dell’attuale stato di crisi in Sudan, inizia all’interno di una base di una missione delle Nazioni Unite, dove l’organizzazione ha fatto rifugiare un intero campo-profughi. Il dottor Miguel Leon (Javier Bardem), un medico impegnato in una missione di aiuto sanitario, e la dottoressa Wren Petersen (Charlize Theron), direttrice di un’organizzazione umanitaria, si incontrano e si innamorano alcuni anni prima, mentre in Liberia e in Sierra Leone esplode il conflitto armato.

  • Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore

Film presentato dal Belgio per la candidatura all’Oscar 2017 come miglior film straniero, segna l’esordio alla regia opera prima del giovane belga Robin Pront. Il film è un thriller ambientato tra Anversa ed i misteriosi boschi delle Ardenne che ruota attorno a una storia di rivalità e passione di due fratelli uniti da un destino ineluttabile e dall’amore per la stessa donna. Potrebbe sorprendere.

  • Codice criminale

Codice criminale esplora la vita nomade di una famiglia di outsider e malviventi, ai confini della società e delle leggi civili. Nella verde campagna del Gloucestershire, in Gran Bretagna, i Cutler portano avanti un’insolita tradizione familiare: rapine, corse d’auto e inseguimenti con la polizia. Il capofamiglia/capobanda Colby (Brendan Gleeson) ha educato suo figlio Chad (Michael Fassbender) a non piegarsi a nessuna legge e autorità, allevando un giovane criminale incallito pronto a seguire le orme del padre. Quando però Chad diventa padre a sua volta, matura il desiderio di sottrarsi alla scomoda eredità familiare, abbandonare la vita itinerante e assicurare ai figli e alla moglie Kelly (Lyndsey Marshal) un futuro migliore. Questo penso sia il film migliore per decidere di non passare l’ennesima serata spaparanzati davanti al condizionatore.

A cura di Edoardo Marcuzzi

Commenti su Facebook
SHARE