Yes Weekend: Superare i limiti

251

Marzo è arrivato e ha portato con sé le belle giornate e la voglia di poltrire nei prati nei parchi. Però arrivano anche le allergie e quindi, visto che mezza popolazione si professa allergica, oltre che dislessica, il cinema – amico sincero – sarà sempre al vostro fianco. Abbasso i pollini, viva i popcorn. Ecco le uscite della settimana.

Il diritto di contare – di Theodore Melfi

L’unico candidato a miglior film a uscire nelle scale dopo la cerimonia degli Oscar (top of the flops 2017). Il diritto di contare è un film sugli –ismi: razzismo e sessismo. La storia mai raccontata di Katherine Johnson, Dorothy Vaughn e Mary Jackson, tre brillanti donne afroamericane che – alla NASA – lavorarono ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn. Il tutto negli USA degli anni ’60, dove la kombo donna-afroamericana di certo non assicurava vita facile.

Bleed – Più forte del destino – di Ben Younger

Possiamo dirlo, cinema e pugilato sono sempre andati a braccetto. A essere portata sul grande schermo questa volta è la storia del pugile italoamericano Vinny Pazienza, The Pazmanian Devil, ex campione dei pesi leggeri e superwelter. Bleed si focalizza sul periodo forse più drammatico della storia di Vinny, quello che segue l’incidente che sembrava averlo estromesso per sempre dal ring. A interpretare l’ex pugile è Miles Teller, che dopo Whiplash sembra destinato a portare avanti personaggi un po’ sbruffoni e che spingono il proprio corpo al limite.

Autopsy – di André Øvredal

Il terzo e ultimo film che vi proponiamo tra quelli in uscita in questa settimana è un horror che ci insegna per l’ennesima volta come negli scantinati si nascondano cose pericolose. Be aware of scantinati.Un esperto medico legale che, assieme al figlio, gestisce un obitorio. Il cadavere misterioso di una ragazza rinvenuto in uno scantinato in Virginia. Questi i due elementi che collaboreranno in una autopsia che porterà alla luce fatti sempre più misteriosi e raccapriccianti. Accanto alle possibili spiegazioni scientifiche ricercate dai due medici, fenomeni inspiegabili si palesano nell’obitorio.

a cura di Martina Zerpelloni 

Commenti su Facebook
SHARE