Yes Weekend: una biografia, un horror e una commedia

248

Cari amanti del cinema torniamo con Yes Weekend, la rubrica che vi consiglia come passare al meglio il vostro fine settimana.

Snowden

Oliver Stone, regista che non ha certo bisogno di presentazioni, porta sul grande schermo la biografia di Edward Snowden (Joseph Gordon-Levitt). Tratta dai libri Snowden di Luke Harding e Time of the octopus di Anatoli Kucherena, la pellicola indaga le scomode scoperte dell’agente della CIA e informatico per l’Nsa. Stone tocca temi delicati come la politica, la corruzione e programmi di sorveglianza di massa, tutti aspetti che il regista conosce bene e che riesce a valorizzare al meglio grazie all’efficace montaggio.

Shut in
Farren Blackburn debutta nel mondo del cinema con uno dei generi più difficili: l’horror. Non è semplice essere originali se si ha un budget relativamente basso e se si sceglie una location minimalista come una casa isolata, soprattuto considerando le numerose pellicole già realizzate con le stesse caratteristiche. Shut it (rinchiusa) racconta la vita di Mery (Naomi Watts), psicologa infantile, che cambierà dopo che un paziente si presenterà alla sua porta.

Come diventare grandi nonostante i genitori
La pellicola prende spunto dalla serie Alex & Co e il regista, Luca Lucini, ne ripropone l’intero cast. Il lungometraggio indaga il difficile rapporto tra liceali, professori e genitori. La storia gira attorno al gruppo musicale dei protagonisti, Alex & Co appunto, e al loro desiderio di partecipare ad una gara musicale, desiderio negato però dalla nuova e severa preside della scuola. Non è certo il primo tentativo di portare una serie TV sul grande schermo (Sex and the City), però in questo caso non è chiaro a quale target si rivolge il regista: ai fan della serie o ai genitori?

a cura di Benedetta Mingarelli

Commenti su Facebook
SHARE