Yes Weekend – Tra favole e realtà

48

Thank God is Saturday! Metà Maggio, un’altra settimana è andata e…piove. Poco male, per fortuna che il cinema non conosce (mezze) stagioni. In attesa delle uscite che l’imminente Festival di Cannes ci regalerà, ecco una carrellata di film che questo weekend potrebbero interessarvi.

Tutto quello che vuoi

Il Quasi Amici nostrano arrivato nelle sale già da una settimana, sembra già raccogliere un alto numero di consensi da parte della critica popolare. Storia di un’amicizia tra rappresentanti di due generazioni opposte (un ventiduenne trasteverino, ignorante e turbolento e un vecchio poeta) ognuna con i propri problemi e le proprie incertezze, che tra incomprensioni e parole sapranno trovare un punto d’incontro e completarsi a vicenda. Il regista di Scialla e Noi 4 però, racconta anche di un viaggio, invertendo inaspettatamente il ritmo del film e facendoci assaporare quelle stesse incomprensioni in un contesto diverso e ancor più interessante.

King Arthur

Il titolo già ci da un indizio. Sì è proprio lui, Artù, si c’è anche “la spada nella roccia” ma rivisitata al modo del regista Guy Ritchie che lo racconta in chiave fantasy, restando sempre sull’alone di mistero tipico del suo precedente Sherlock Holmes ma toccando anche i temi di amore e azione, il tutto shakerato da una colonna sonora molto particolare. Un mix che non risulta però stucchevole, anzi il risultato è un film leggero, sotto tutti gli aspetti. Artù, diventato adulto, è un abile delinquente di strada capace di ottenere rispetto da tutti, ma la spada aspetta ancora di essere estratta. Riuscirà ad essere un buon re?

7 minuti dopo la mezzanotte

Fresco fresco di programmazione, questo fantasy drammatico non è altro che un ideale completamento della trilogia del regista Juan Antonio Bayona, formata da The Orphanage e The Impossible. Protagonisti un bambino, un mostro e tematiche difficili come la malattia terminale e il bullismo. La storia però non lascia posto al compianto e anzi, è ricca di azione. Notevole la capacità interpretativa del giovane attore, Lewis MacDougall, che si mostra già molto promettente.

a cura di Elena Giuliano

Commenti su Facebook
SHARE