Yes Weekend

13
Yes Weekend

Carissimi, bentornati!

Come sempre, è tornato l’appuntamento settimanale di Vox con la rubrica che vi consiglia il meglio dei film in uscita nelle sale italiane. Quest’oggi abbiamo in serbo per voi non poche sorprese!

La ragazza nella nebbia: la produzione cinematografica nostrana si sta sempre di più diversificando, e questo film ne è la prova. Tratto dall’omonimo libro di successo di Donato Carrisi, la pellicola vede all’esordio in regia proprio lo stesso scrittore: apprezzata dalla critica, la storia è quella dell’ispettore Vogel (interpretato da un Toni Servillo sempre sul pezzo e, oramai, quanto mai deciso ad avere più presenze sul grande schermo di quante ne abbia Samuel L. Jackson nel mercato americano) che, dopo la sparizione di una sedicenne in un lontano paesino montano, decide di interessarsi al caso per salvare la sua reputazione professionale. Un thriller decisamente non sui generis ma, ciononostante, affatto banale; ad una certa trama e a certi personaggi va affiancata una regia equilibrata, e Carrisi ci è riuscito!

Vittoria e Abdul: si sa che la Gran Bretagna non sarebbe stata la stessa senza uno dei suoi simboli più grandi. E non parliamo dell’Union Jack, di Shakespeare o del pudding, ma della Regina Vittoria: probabilmente il più grande monarca britannico, potente e carismatica. Se il cinema decide di dedicarle così tante pellicole, un motivo senza dubbio c’è: pertanto, Stephen Frears tratteggia accuratamente la vera storia di Abdul Karim (Ali Fazal), umile impiegato indiano che, poco più che ventenne, viene scelto per consegnare un omaggio alla regina Vittoria (Judi Dench), in occasione dei suoi cinquant’anni di regno. Quella che viene rappresentata non è solo la storia di un mero servitore, ma quella di un sempliciotto ma fidato segretario che finirà per diventare un maestro spirituale per l’imperatrice e persona più importante di tutto il regno: segno che, dopotutto, le amicizie scavalcano qualsiasi siepe.

Terapia di coppia per amanti: di questi tempi non poteva però mancare la classica commedia all’italiana. Tratta dal romanzo di Diego De Silva e diretto da Alessio Maria Federici, racconta i problemi di coppia di Modesto (Pietro Sermonti) e Viviana (Ambra Angiolini) che, per trovare una soluzione, bussano alla porta di un analista che rimane scioccato: chi penserebbe ad una terapia di coppia per due amanti alle prese con matrimoni infelici? Abbandonare del tutto la vecchia vita o continuare a fingere di poter accettare due rapporti diversi?

A cura di Luca Mannea

Commenti su Facebook
SHARE