VENTO – LO SPETTACOLO RIVELAZIONE DEI RAGAZZI DEL PIME

537

a cura di Mariangela Rulli

“L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.”
Marcel Proust

Quello della vita è un viaggio faticoso e magnifico, che tutti affrontiamo in un modo o nell’altro.
Ruotiamo attorno a quelli che sono i perni della nostra esistenza, arrabattandoci nel quotidiano vivere, alla perenne ricerca dell’appagamento dei sensi, di un equilibrio personale, della felicità. vento4

E sbandiamo da una parte all’altra delle nostre vite, che si intrecciano e si accavallano a quelle di altri che come noi, cercano di trovare il filo conduttore del loro tutto.
Siamo perennemente portati dal Vento, che ci accompagna, che ci sbanda, ci stordisce, ma che a volte ci porta ad essere esattamente dove dovremmo essere: lì, dove è la felicità.

Steve, Beatrice, Fabrizio e Piero sono quattro ragazzi tanto diversi quanto simili. Ognuno immerso nel proprio mondo, ognuno caratterizzato da uno stile di vita così semplice e comune da lasciar trasparire una serenità adagiata sul fondo di una quotidianità senza pretese, appagante.

Eppure si ritroveranno, tutti insieme, a fare il viaggio più esaltante che avrebbero mai potuto immaginare: quello della vita, nel suo significato più profondo e nascosto.
La nave sulla quale salperanno, in perenne balìa del Vento, porterà i ragazzi verso la conoscenzvento3a di nuovi orizzonti e di terre lontane, nelle quali ognuno scoprirà una parte preziosa della propria anima. Luoghi e paesaggi apparentemente così distanti e diversi, in cui i protagonisti avranno modo di dare e ricevere in egual misura, scoprendo la bellezza della condivisione, della partecipazione e del vivere qui e ora.
Un viaggio fisico, eppure spirituale, che ciascuno affronterà in modo diverso, nel rispetto delle proprie inclinazioni e delle proprie passioni.

Più che un semplice spettacolo, un musical colorato e d’impatto, in cui la musica degli strumenti suonati dal vivo si fonde ai canti che fanno da colonna sonora e da copione, durante le due ore di rappresentazione.
Un canovaccio interamente scritto ed interpretato dai talentuosi giovani del Pime e dai ragazzi della Mangrovia.
Quindi non solo spettacolo ed intrattenimento, ma anche beneficenza a sostegno di tanti progetti di missione che i componenti del Pime portano avanti da anni, con successo e dedizione.

vento2

Il prossimo spettacolo sarà in scena sabato 14 giugno 2014, alle 21.00, presso il Cineteatro Manzoni in via Calatafimi 5, Busto Arsizio.

 

Commenti su Facebook