Torna prepotentemente la nostra rubrica “Tip of the week” per scaldare queste piovose giornate autunnali e lo fa con il secondo album delle Dolores Haze, alternative band completamente al femminile direttamente dalla Svezia.

Play Hard Fuck Hard Love Hard arriva a 3 anni dal lavoro di debutto e segna la prima pubblicazione delle giovanissime musiciste con una major discografica, la Warner, che se le è accaparrate dopo che The Haze is Forever nel 2015 era riuscito a conquistare anche Vice e The Guardian.

Anticipato dal singolo “Banana” (che avrete già ascoltato nella nostra playlist estiva), inno femminista che si scaglia contro il fenomeno delle dickpics non richieste che ogni giorno le donne ricevono, l’album si sviluppa in 8 pezzi meno punk rock rispetto all’opera prima, caratterizzati però dalla stessa vena alternative, soprattutto nei testi, tanto immediati quanto studiati e divertenti.

Perché ascoltare Play Hard Fuck Hard Love Hard? Perché nonostante la sua brevità, l’album conduce l’ascoltatore in un viaggio fatto di tanti up altissimi (“Flip”, “Banana”) quanti down bassissimi (“The Final Show”, Watch It Burn”). Delle montagne russe emozionali interessantissime.

 

 

A cura di Fabio Scotta

Commenti su Facebook
SHARE