Il protagonista del nostro tip of the week è Mox, ultimo acquisto di Maciste Dischi, che per chi non lo sapesse è l’etichetta dei Canova, Gazzelle, Galeffi ecc.

Mox è il nome d’arte di Marco Santoro, musicista affermato romano, che si mette per la prima volta alla prova da solista, con “Figurati l’amore”, un album tutto da scoprire.

Che Marco Santoro fosse un musicista navigato, nell’ambiente lo si sapeva e le aspettative su questo album erano molto alte.

L’album è schietto, a metà strada tra il classico cantautorato italiano e quello che oggi viene definito indie. Parla d’amore, ma non da un punto di vista concettuale o immaginario; parla d’amore in prima persona di quelle che sono le sue esperienze su come vivere l’amore. Racconta di esperienze personali, dalla routine di una relazione o di amori finiti e sguardi al futuro.

Auguriamoci che questo disco abbia tutto il successo che meriti e Mox ci regali altre perle come queste. Il successo che sta riscuotendo nei suoi live ne sono la testimonianza, chi è stato al suo concerto venerdì al Circolo Ohibò può testimoniarlo.

Vi consigliamo di ascoltarlo farà bene alle vostre orecchie e alla vostra mente!

A cura di Maria Teresa Albano

Commenti su Facebook
SHARE