Buongiorno e ben tornati! Avete seguito gli Oscar? E che idea vi siete fatti? Nel qual caso non aveste ancora visto tutti, ma proprio tutti i nomi dei vincitori, ci siamo noi ad aggiornarvi puntuali: qui potrete trovare un nostro riassunto alla serata cinematografia dell’anno! Ma ora veniamo a noi e alle notizie più succose di questa movimentata settimana.

Partiamo subito con una notizia bomba: il colosso Netflix ha rilasciato, proprio durante la Notte degli Oscar, un nuovo teaser trailer del nuovo film di Martin Scorsese. Ormai non si parla più d’altro: vedremo The Irishman anche nei cinema o solamente sulla piattaforma in streaming? Con un cast di assoluto livello nel quale figurano, oltre al protagonista indiscusso Robert De Niro, anche Al Pacino, Joe Pesci e Harvey Keitel, Netflix sembra volersi giocare il tutto per tutto già in vista dei prossimi Academy Awards: sarà finalmente la volta buona?

Un nuovo grande nome, un nuovo film già nelle sale, un nuovo intrigante clip: stiamo parlando del nuovo nato dall’insana mente di quel pazzo di Lars von Trier, che con il suo La casa di Jack vuole tornare a fondere elementi mistici e filosofici, oltre che una buona dose di introspezione umana. Le premesse ci sono tutte: dopo essere stato accettato fuori concorso a Cannes, dove il regista non gode di certo di buona fama (ricordate quando, alla presentazione del suo Melancholia, disse tra il serio ed il faceto: Ho scoperto che ero un nazista e la cosa mi è piaciuta altrettanto”?), riuscirà a sfondare anche con il grande pubblico?

Sempre rimanendo in ambito del Festival di Cannes, è stato annunciato che a presiedere la Giuria sarà il regista Alejandro Gonzales Iñarritu: il cinque volte Premio Oscar succederà infatti a Cate Blanchett nella direzione dei giudicanti per la 72˚ edizione del festival. Questo riconoscimento rafforza ancora di più l’enorme importanza che il movimento cinematografico messicano ha assunto negli ultimi anni, tanto da aver praticamente monopolizzato il Premio Oscar al Miglior Regista dal 2014 in poi (e con la sola eccezione del 2017, quando a vincerlo fu Damien Chazelle per il suo La La Land).

 

A cura di Andrea Tenconi

Commenti su Facebook
SHARE