The Paper Boy #3 – lo strillone: tutte le ultime news dal mondo del cinema

459

Eccoci di nuovo per portarvi una ventata di aria fresca in queste giornate di afa estiva dal mondo del grande schermo.

  • Iniziamo con Paul Feig, che ha presentato in questi giorni a Roma il reboot di Ghostbusters con un cast tutto al femminile. Copiosi gli applausi della stampa al termine della proiezione, feedback che cozza, e non leggermente, con quello degli utenti youtube. Il trailer del nuovo film di Feig è infatti ritenuto il più odiato dell’anno. Sarà che molti affezionati al film cult dell’84 non concepiscono l’idea di un remake ma, paradossalmente, potrebbe essere un metodo vincente per avvicinare le nuove generazioni a film del passato. Nel dubbio attendiamo il 28 Luglio, data ufficiale di uscita del film nelle sale italiane.
  • Nicolas Winding Refn ha contratto la febbre della formica laboriosa e, poco dopo l’uscita del suo ultimo lavoro (The Neon Demon), ha già annunciato due progetti futuri. Per restare in tema remake, il danese è pronto a dirigere una nuova versione di Cosa avete fatto a Solange?, giallo italiano anni ’70 diretto da Massimo Dallamano. Il film verrà realizzato in collaborazione con l’italiana Lucisano Media Group e sarà girato a Los Angeles, in una visione più internazionale e contemporanea. Degli ultimi giorni è invece la voce secondo la quale Refn punti a dirigere un cinecomic: Batgirl. Questa sarebbe davvero una prova interessante per il regista, ma per l’appunto al momento non vi è nulla di certo.

TOP NEWS!

Arriva a Dicembre il primo spin-off della saga Star Wars, Rogue One: A Star Wars Story, che vedrà il ritorno sul grande schermo del villain per antonomasia Darth Vader.

FLOP NEWS!

Si è spento all’età di 86 anni l’amatissimo Carlo Pedersoli, in arte Bud Spencer, eroe manesco ma dal cuore grande. Associato per lo più dal grande pubblico agli spaghetti western ed al suo compagno Terence Hill, il gigante buono del cinema italiano, ha avuto una carriera in realtà sfaccettata, lavorando sia nel cinema d’autore di Olmi che per il maestro del brivido Dario Argento.

A cura di Martina Zerpelloni

Commenti su Facebook
SHARE