The Paper Boy #9 – lo strillone: Tutte le ultime novità dal mondo del cinema

195

Torniamo come ogni settimana a dar voce al mondo del grande schermo. Le news sono come sempre tante e forse troppe, noi però puntiamo il focus come sempre su ciò che più dà gusto.

  •  AAA PRIMI SCATTI DA ACITRULLO

Non è un insulto. Acitrullo è infatti il nome del fittizio paesino abruzzese in cui sono ambientati i fatti di Omicidio all’Italiana, nuovo film di Marcello Macchia, conosciuto ai più come Maccio Capatonda. Maccio torna assieme all’immancabile Herbert Ballerina per portare in chiave assurda e comica il tema della morbosità mediatica per i casi di cronaca nera. Dare fama alla Cogne abruzzese chiamando la troupe televisiva di “Chi l’acciso?”, questo il piano di sindaco (Maccio) e vicesindaco (Herbert Ballerina). A capitanare la troupe televisiva una Sabrina Ferilli che lascia i divani di Poltrone&Sofà e i divanetti della Grande Bellezza e che, a quanto dice l’Internet, sembra molto affiatata con i compagni di set. A parte le foto rubate non trapelano spoiler; attendiamo il 2017.

aaa-primi-scatti-da-acitrullo-3-paper-boy

  • MORTAL ENGINES: IL TEAM DI PETER JACKSON TORNA IN CAMPO

Non cambia compagni di squadra facilmente Peter Jackson che, dopo la trilogia de Il Signore degli Anelli e Lo Hobbit, torna a lavorare assieme a Fran Walsh e Philippa Boyens per scrivere l’adattamento cinematografico di Mortal Engines, saga sci-fi/fantasy scritta da Philip Reeve. Jackson si limiterà alla scrittura ed alla produzione del progetto, la cui regia sembrerebbe esser stata affidata a Christian Rivers, già suo collaboratore e regista dell’ultimo capitolo della saga Lo Hobbit. Ma di cosa tratta Mortal Engines? Abbiamo cercato una breve trama chiunque senta parlare per la prima volta delle macchine mortali. Mortal Engines è il titolo del primo dei 4 romanzi scritti da Reeve e ambientati in un futuro distopico in cui le città sono mobili e si spostano alla disperata ricerca delle ultime risorse. E poi scatta il solito meccanismo della ragazza misteriosa-di-chissà-dove che cambierà per sempre la vita al protagonista della vicenda: il londinese Tom Natsworthy.

  • L’ATTUALITA’ DEL 1932

Torna nelle sale per la serie “Il cinema ritrovato” la versione restaurata dalla Cineteca di Bologna di Freaks, opera di Tod Browning prima voluta e poi fortemente contestata dalla MGM e che ha saputo influenzare molti registi contemporanei. L’elenco delle sale aderenti è presente sulla pagina dell’iniziativa “il cinema ritrovato”.

A cura di Martina Zerpelloni

Commenti su Facebook
SHARE