The Paperboy – Lo Strillone: brividi con It, il ritorno di Gianni Amelio e The Startup

242

Anche questa settimana siamo lieti di fornire agli appassionati di cinema una carrellata di news decisamente appetibili.

  • Per gli amanti del genere horror sarà disponibile nel settembre 2017 il remake cinematografico delle serie televisiva IT, ispirata (lontanamente, secondo le critiche) al romanzo di Stephen King.
    La regia, affidata inizialmente a Cary Fukunaga, è passata nelle mani di Andrés Muschietti dopo un abbandono del progetto da parte del regista di True Detective nel maggio 2015.
    La pellicola racconta del ritorno a scatti di trent’anni di una figura malvagia e l’elemento curioso è proprio che il film segna il suo ritorno dopo quasi 27 anni dalla prima trasposizione televisiva dei primi anni ’90.

 

  • Gianni Amelio torna al cinema cinque anni dopo la proiezione de L’intrepido con una nuova pellicola, La tenerezza. La narrazione vede come sfondo una Napoli borghese dove si intrecciano le vicende di due famiglie tra speranza e tragedia.
    Il film sarà introdotto al pubblico in prima mondiale il 22 aprile all’apertuta del Bif&st 2017, mentre sarà disponibile in tutti i cinema italiani a partire dal 24 aprile.
    Nel cast figureranno anche Elio Germano, Greta Scacchi, Renato Carpentieri e Maria Nazionale.

  • Il 6 aprile 2017 sarà disponibile in Italia The Startup, film tratto da una storia vera e prodotto dalla collaborazione alla regia di Luca Barbareschi e Alessandro D’Alatri.
    Il film riprende la linea cinematografica della regia di D’Alatri con un rinnovamento dei termini classici della commedia italiana, ponendo l’attenzione su alcune tematiche centrali della società odierna, come, in questo caso, il riscatto lavorativo e il riconoscimento del talento, in particolare nei giovani.
    Il diciannovenne Matteo Achilli (interpretato da Andrea Arcangeli) riesce a svoltare grazie alla realizzazione di un app di successo, la sua vita cambia radicalmente e in breve tempo il ragazzo si trova a passaredalle zone periferiche di Roma al centro dell’economia milanese. La fama porrà però il neo imprenditore davanti ad un bivio, scegliere tra la carriera e gli affetti.

A cura di Samantha Foieni

Commenti su Facebook
SHARE