SPAZIO PAPEL, LA VECCHIA E LA NUOVA GUARDIA DEL FUMETTO

1116

A cura di Noemi Sudati

In via Savona 12 (Milano) c’è un piccolo angolo di paradiso per gli amanti dell’arte in tutte le sue declinazioni “visive”. Lo spazio che prima si chiamava Crapapelada, cambia nome nel 2008 per diventare Spazio Papel. La forma si modifica, ma la sostanza rimane la stessa.

Come ci racconta Eduardo, il proprietario, è un luogo che ha un forte legame con la vicina scuola  del fumetto i cui ex allievi, insegnanti e allievi attuali prendono parte a mostre, iniziative e realizzano tavole per questo spazio che vanta anche proprie edizioni esclusive. È un luogo d’incontro interessante perché vi trovano posto sia autori di un’epoca che potremmo definire passata, ma che sicuramente non è sorpassata, che autori contemporanei.

Pensando a fumetti” è la mostra attuale organizzata dal 12 al 31 marzo. È espressione dell’essenza di questo spazio: accanto a tavole della piccola collezione Crapapelada troviamo dodici opere esclusive che sono state realizzate ad hoc da altrettanti autori.  Alla collezione appartengono tavole della vecchia guardia: Facciolo, Battaglia, Toppi, Casotti, Bianchi, Taccani e dell’Otto, ci saranno tavole di Diabolik, Dilan Dog, Betty Boop, Jeff Hawke e Nathan NeverEnzo Facciolo è il padre della definizione grafica dell’attuale Diabolik e Sergio Toppi è un illustratore italiano ricordato, tra le altre cose, per le storie di Corto Maltese.

L’esposizione non si ferma ai guru di questo mondo, ma arriva ad artisti che ad essi si ispirano e che lavorano al giorno di oggi creando oggetti d’arte innovativi. Si crea una sorta di legame di continuità tra due storie diverse e modi di metterle in scena differenti. Roberta Paggini per esempio compone opere d’arte riutilizzando oggetti tra i più disparati. Per fare un paio di esempi ha realizzato un omaggio a Corto Maltese con la parte in metallo di una pala e un pinocchio con i pedali della storica Cinquecento. Jonhatan Colombo, giovanissimo ha già esposto in mostre collettive e mostre personali le sue tavole, ha dipinto un omaggio a Corto Maltese . Willow, di fama internazionale e con un passato da street artist, si lancia nel mondo delle tavole con uno stile un po’ pop e risultati molto colorati. Roberto Ali, fumettista che si presenta con un omaggio a Conan il Barbaro.

Molti altri sono gli artisti: per scoprire Silvio Boselli, Roberta Maddalena, Giovanni Robustelli, Sergio Cavallerin, Carlotta di Stefano. Marake, Federica Ubaldo e Federico della Putta non vi resta che visitare lo Spazio Papel.

 

Commenti su Facebook