PATOLOGIE DA SERIE TV: GAME OF THRONES

691

A cura di Noemi Sudati

Le otto cose che solo chi è davvero preso da Game of Thrones può capire [attenzione spoiler].

Se sei arrivato su questa pagina ci sono due possibilità: o sei un vero invasato del Trono di Spade o hai iniziato da poco solo perché quello/a che punti è un’invasata di GOT. Per te il rogo, oppure gli spoiler, che poi sono un po’ la stessa cosa.
Aver cominciato questa serie è stato per tutti una punizione dolce acre. È cosa risaputa che almeno le prime due puntate le si guarda un po’ distrattamente, forse un po’ infastiditi da cotale quantità di sangue e crudeltà. Il terzo episodio è una svolta: se sei un debole abbandoni, se sei degno di conquistare il trono di spade allora decidi di proseguire. Decidi così, inconsciamente, di entrare in un tunnel che dura quattro stagioni e che ad aprile riprenderà potere su di te, come un vero Signore della Luce.

Un potere oscuro ci porta avanti con un’unica certezza: qualcuno deve morire. Ogni puntata speri e preghi fino alla fine che non muoia nessuno a te caro. Ogni puntata preghi che quello che ti sta profondamente sulle palle ci lasci le penne. Se avevi cominciato sperando che la quantità di sangue diminuisse, ora speri che essa aumenti e mai desiderio sulla faccia della terra fu esaudito meglio.

#1 Non affezionarti a nessuno. La vita è crudele, l’inverno sta arrivando e il trono non perdona.
#2 Ci si domanda: ma muoiono tutti, ma proprio tutti e la macchina sforna problemi? Perché nessuno pensa di ucciderlo? Joeffry devi morire.
#3 La popolazione media che non sa allacciarsi le scarpe nemmeno con la storiella del coniglietto si chiede come diavolo fa Arya a sopravvivere a cotanta sfiga. Tanta stima quando uccide il mastino.
#4 Tutto ma guai a te, George Martin, se mi fai morire Tyron.
#5 Puntata uno: che sigla figa! Puntata due: che sigla figa… ma quando finisce? Puntata tre: skip.
#6 Se fossi un viscido manipolatore e doppiogiochista almeno bravo la metà di Peter Baelish sarei in grado di vincere una partita a Risiko partendo dalla Kamtchacha avendo come obiettivo “distruggi le armate nere, conquista due continenti e una dozzina di altri stati a piacere lasciando solo due carriarmati per ogni nazione”.
#7 Chissà chi sopravvive alla fine della quinta: si aprono scommesse! Signori chi punta su Varys?
#8 Hodor? Hodor!

Seguiteci e scoprirete quale serie che crea dipendenza abbiamo analizzato per voi. E ricordate, uno di Vox paga sempre i suoi debiti.

Commenti su Facebook