RIFLETTENDO SU SANREMO 2015

567

A cura di Matilde Ferrero

Carlo Conti ha annunciato i nomi dei venti Big che si sfideranno dal 10 al 14 febbraio sul palco dell’Ariston di Sanremo. Leggendo la lista penso che la tanto acclamata innovazione del festival di Sanremo dovesse partite proprio dal nuovo nome per la categoria detta Big che già qualche tempo fa, veniva derisa ogni sera quando sul palco saliva Emanuele Filiberto.

I cantanti big italiani sono sempre più vecchi, i futuri big sono sempre meno di qualità e chi rimane davvero con qualcosa da dire segue il festival sul divano, per scelta (non credo) o perché poco apprezzato (più probabile). Così per evitare di fare il festival geriatrico dei bei tempi che furono si punta, come naturale, su chi oggi è più in voga. Partiamo da Amici, il talent di Maria de Filippi che ogni anno fornisce nuove leve e contribuisce allo svecchiamento generale, diventato ossessione di questa nazione. Quest’anno saranno presenti: Annalisa, Moreno, il rapper che canta l’esta-thè, i Dear Jack e addirittura la prof Grazia di Michele in coppia con Platinette. Passando per X-Factor, tra gli ex concorrenti del talent abbiamo Chiara Galiazzo, che vince nel 2012 e sale alle luci della ribalta, diventa testimonial Tim facendo incazzare pure Pippo Baudo, e Lorenzo Fragola, che non ha nemmeno fatto in tempo a vincere il talent e già era presente nella lista più attesa dell’anno. Da Ti Lascio una Canzone spunta Il Volo, il trio di tenorini talentuosi che hanno spopolato in tutto il mondo.

Anche talent archiviati arrivano all’Ariston: Malika Ayane. Seconda, quinta e quarta, anche quest’anno non verrà apprezzata e potrà aspirare al terzo posto giusto per completare la scala, con la sala stampa e tutta l’orchestra in rivolta. Marco Masini, l’ultima volta che è stato nominato in una conversazione tra amiche è volato un: “Attenta che porta sfiga”. Gianluca Grignani, che a quanto pare è ancora in circolazione, sarà sul palco dell’Ariston, sempre che riesce a raggiungerlo, insieme con gli altri diciannove colleghi. Biggio e Mandelli alias i Soliti Idioti, non si limitano alle serie tv, ai libri scritti, ai film ma per gli aficionados compongono anche canzoni. Si cimenteranno dunque in una prova d’autore, tra il domandarsi “cosa ci fanno qui?” e lo storcere il naso, aspettiamo febbraio per riservarci il diritto di stupore. Nesli, fino all’ultimo album è stato un rapper ma la sua strada artistica sta decisamente variando, la sua qualità è di essere un piccolo poeta capace di scaldare i cuori, vedremo al festival la sua trasformazione. Anna Tatangelo, non pervenuta. E infine Raf, Alex Britti, Nek, Nina Zilli, Bianza Aztei, Irene Grandi e Lara Fabian. Ecco i venti nomi, big o non big, che ci terranno compagnia in una fredda settimana di febbraio. Mancano all’appello Emma e Arisa che a quanto pare sono state scelte come vallette da Conti, sto già pregustando i modi, le finezze e l’eleganza che ci regalerà Emma durante il festival. Mettevi comodi che lo spettacolo sta per iniziare.

 

Commenti su Facebook