Care lettrici e cari lettori, bentornati per un nuovo appuntamento con The Rubbish Truck. Dopo il respiro natalizio con lo scorso appuntamento sui cinepanettoni, questa volta però facciamo una piccola modifica al camioncino della spazzatura e lo facciamo diventare un comodo caravan: mettetevi comodi, oggi vi raccontiamo Killer in Viaggio.

È un po’ cattivo parlarne in questa rubrica che ha raccolto nel tempo un quantitativo enorme di film paragonabili ai peggiori rifiuti indifferenziati, questa volta però faremo uno strappo alla regola (così magari ci si decide a fare la differenziata).

Killer in viaggio è un film del 2013 diretto da Ben Wheatley (Kill List), i protagonisti sono invece i due sceneggiatori, in arte Chris (Steve Oram) e Tina (Alice Lowe). Il primo – aspirante scrittore con evidenti problemi psichici – la seconda, beh, ovviamente la fidanzata psicopatica con una mamma iperprotettiva (e psicopatica) ignara dei problemi psichici del compagno. I due novelli fidanzati decidono di intraprendere un viaggio insieme, la loro luna di miele insanguinata se così potremmo definirla, a bordo di un caravan. Dalla visita al museo dei tram, fino al parcheggio per roulotte, il tutto si trasformerà in un viaggio all’insegna dell’omicidio: sia ben chiaro, secondo Chris tutto dev’essere logico e pulitissimo – Tina invece risulta una killer più sanguinaria e spietata (nonostante qualche momento di cedimento). L’humor nero contraddistingue tutti i novanta minuti, con un misto di situazioni al limite del ridicolo, gli scambi di battute sagaci e – per fortuna – mai banali, rendono il lungometraggio godibile e difficilmente noioso (a tratti risulterà addirittura intriso di spietato cinismo). La sceneggiatura è un agglomerato di veri resoconti di viaggio dei due protagonisti (ovviamente spero che solo gli omicidi facciano parte della realtà filmica).  Ah, dimenticavo: è prodotto da Edward Wright: Hot Fuzz e il più recente Baby Driver.

Oggi vi abbiamo risparmiato un film brutto, bruttissimo, bruttissimissimo per parlarvi di una black comedy leggera e godibile (ma che ovviamente  ha la sua buona dose di trash). Questo vuol dire solo una cosa: al prossimo episodio di Rubbish Truck vi aspetta una montagna di rifiuti!

Trailer:

A cura di Ennio Cretella

Commenti su Facebook
SHARE