ROAD TO OSCARS 2015 PT 2

613

Continua l’intervista ai nostri redattori in vista degli Oscar.

Oggi affrontiamo: MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE, MIGLIOR FILM STRANIERO, MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE, MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE.

MIGLIOR FILM DANIMAZIONE
– Big Hero 6
– The Boxtrolls
– How to Train Your Dragon 2
– Song of the Sea
-The Tale of the Princess 
Cagey

Giacomo: How to train your Dragon 2 ha fatto sognare anche me. Lui sopra tutti merita la statuetta.

Carolina: The Boxtrolls ha fatto impazzire i festival europei, mentre Big Hero 6 e How to Train Your Dragon 2 hanno fatto sognare milioni di bambini. Penso che questa sia una delle categorie con la competizione più accanita, quindi lascerò parlare la bambina che c’è in me: DRAGHIIIIII!

Alphan: Probabilmente How to Train Your Dragon 2 riuscirà a strappare la vittoria da altri favoriti come Big Hero 6.

Eleonora: Grande, grosso e dolcissimo Big Hero 6.

MIGLIOR FILM STRANIERO
– Ida (Polonia)
– Leviathan (Russia)
– Tangerines (Estonia)
– Timbuktu (Mauritania)
– Wild Tales (Argentina)

Giacomo: Se non vince The Leviathan, mi sentirò davvero “Diluso”.

Carolina: Ammetto che questa è la categoria dove sono più impreparata, ma, basandomi su quanto ho letto in giro, Ida sembra di gran lunga il favorito.

Alphan: Ida sembra di essere il favorito rispetto agli altri.

Eleonora: Wild Tales, un vero tuffo nella contraddizione dell’ Argentina

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
– American Sniper
– The Imitation Game
– Inherent Vice
– The Theory of Everything
– Whiplash

Giacomo: Date l’oscar a Paul Thomas Anderson, per favore!

Carolina: Anche secondo me la vera lotta sarà Whiplash e The Imitation Game. Per quanto mi sia piaciuto quest’ultimo, secondo me però è Whiplash che merita di vincere.

Alphan: La lotta sarà tra Whiplash e The Imitation Game, ma secondo me il secondo fılm sembra di avere più probabilità.

Eleonora: The Imitation Game, fedelmente romanzato per il grande pubblico.

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
– Birdman
– Boyhood
– Foxcatcher
– The Grand Budapest Hotel
– Nightcrawler

Giacomo: Anche chiamato il premio del : “scusami se non ti ho premiato prima ma sei troppo indie!” E di Indie questa lista ne è piena. Vince Boyhood, ma attenzione all’affamato Anderson che ritorna sempre alla carica in questa categoria.

Carolina: Questa è la categoria che di solito tende a premiare gli underdog e il cinema un po’ meno commerciale, quindi mi azzardo a dire che questo sarà la categoria che vedrà trionfare Wes Anderson.

Alphan: Pur non essendomi piaciuto particolarmente il film, probabilmente sarà Boyhood a vincere.

Eleonora: Per la costanza e la dedizione ad un progetto spazio-temporale colossale, Boyhood ha sei marce in più rispetto ad ogni altro candidato.

Commenti su Facebook