Si sa che una delle cose più belle che l’estate porta con sé è la realtà dei festival. La cosa che non tutti sanno è che non bisogna per forza fare ore di aereo per correre in California per il Coachella o nella nuvolosa Inghilterra per il Glastonbury. Infatti anche le nostre estati sono piene di palchi ed artisti, di colori e grandi emozioni.

Uno tra i più ricercati, eclettici e divertenti festival che potete trovare è #RESTAINFESTA che ha luogo a Palazzolo sull’Oglio (BS) dal 27 al 30 luglio.

“RESTA IN FESTA è un’esperienza totalizzante, artisticamente, musicalmente e sportivamente”, offre quattro giornate di attività e divertimento per tutti. La prima edizione, nel lontano 2014, aveva attirato circa 7000 persone e ora si punta ad ingrandirsi mantenendo un’identità precisa, quella di persone che amano la musica e che trasmettono questo amore a chiunque decida di partecipare.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Mattia Vavassori, uno dei giovanissimi organizzatori che ci ha raccontato di un’idea che nasce da un gruppo di ragazzi che si chiama Linea Catartica che hanno in comune la passione per la musica, per l’arte e la voglia di rendere la loro città più accattivante.

Così inizia nel 2014 un viaggio fatto di musica, di artisti, che ha visto ospiti come i Thegiornalisti di Tommaso Paradiso e il Management del Dolore Post-Operatorio, Mellow Mood, Tre Allegri Ragazzi Morti e Godblesscomuputers ( giusto per citarne alcuni).

In un mix di colori, musiche e artisti, quest’anno il loro progetto diventa cosmopolita, nuovo e ancora più interessante. Si parte con i Gazelle, i DUNK (Giuradei-Luca Ferrari-Carmelo Pipitone) e Management del Dolore Post-Operatorio e si continua con Ensi, gli Asian Dub Foundation, Nobraino e I Sandi Migranti.

L’idea portata avanti è quella di unire le persone attraverso generi musicali diversi, band del territorio e di oltremare, musiche coinvolgenti e ritmi di altri paesi. Viene spontanea la domanda riguardo a come si faccia a scegliere un ristretto ( ma variegato) gruppo di artisti in un panorama musicale mai così grande e vario e Mattia ci risponde che le proposte arrivano da una trentina di menti ( i Ragazzi di Linea Catartica) e dai loro gusti musicali, dai concerti visti, poi si spera che piaccia.

Se tutto questo non bastasse a suscitare un’irrefrenabile voglia di correre nella provincia bresciana, Resta In Festa è gratis e in una location bellissima, tra alberi, natura e colori: il parco Metelli.

Noi non mancheremo, ci vediamo sotto i palchi a ballare.

A cura di Mariarita Colicchio

Commenti su Facebook
SHARE