New Artist: Cambogia

210

Il New Artist di questa settimana è il catanese Cambogia.

Biografia: Andrea “Cambogia” nasce a Catania a metà degli anni ‘80. Il suo primo approccio con la musica lo ha da bambino, all’età di dieci anni, quando impara a suonare il pianoforte, successivamente si cimenta con la chitarra acustica da autodidatta. Le sue influenze sono variegate, spaziando dalla musica italiana, Battisti e Dalla su tutti, fino alle sonorità indie rock d’oltreoceano come i Wilco e i Broken Social Scene. Il suo percorso musicale continua quando a 16 anni fonda i “Pink Flowers”, un progetto di musica low-fi vicino alle sonorità dei Beat Happening. Cambogia come solista nasce invece nel 2014 con l’album Il Misterioso Album d’Esordio di Cambogia,un esperimento che vede la sua distribuzione solo su cassetta ad una ristretta cerchia di fan, amici ed altri musicisti della scena catanese. Nel 2016 annuncia l’uscita del secondo album La Sottrazione della Gioia, preceduto dall’uscita del singoloIl Mare Non ÉNiente di Speciale.

La sottrazione della gioia – recensione: La musica di Cambogia è come la sua pagina Facebook, o il suo primo album, misteriosa. Ha un qualcosa che rende molto difficile definirla dentro dei canoni precisi: è pop, ma con forti rimandi al più classico cantautorato italiano; è irriverente, ma allo stesso tempo fortemente malinconica. Il lato più interessante di Cambogia traspare dall’abilità di creare un album bipolare, dove i sentimenti espressi dalla musica e infusi nell’ascoltatore consistono in un alternarsi ed evolversi tra felicità e tristezza.

Tracklist:
1.Il mare non è niente di speciale
2.Le tue foto sfocate
3.Adolescenza tropicale
4.Ho citofonato, ma la tua vicina mi ha detto che non c’eri
5.Millennial
6.Oki
7.Mentana
8.Lontano da tutto
9.Un’altra storia di Truffaut
10.Divano letto

Contatti:
Facebook
Spotify
Youtube
Sito Web

A cura di Andrea Predieri

Commenti su Facebook
SHARE