PROSSIMO APPUNTAMENTO USTATION: TINTURIA

497

Nel dialetto siciliano i bambini sin troppo svegli e discoli vengono definiti tinti, Tinturia rappresentano le loro monellerie.

I Tinturia nascono a metà anni ’90: un giorno del 1996 incontrano Lello Analfino, come loro innamorato della musica, vista e vissuta come fonte di espressione artistica e divertimento. Da quel momento il connubio diventa indissolubile. Lello entra a tutti gli effetti nella band, inizia suonando le tastiere, per poi diventare il cantante e il frontman del gruppo. La vena artistica di Lello diventa immediatamente l’espressione e l’immagine leggera e irriverente, ma mai banale, dei Tinturia. Un gruppo collaudato e affiatato, in grado di spaziare senza difficoltà dal pop al reggae, dal funk al rap – con un pizzico di folk innato nelle loro radici sicule ormeggiate nel mare Siciliano.

Abusivi di necessità (1999) è il titolo del loro primo disco, che i Tinturia presentano con tournée Italiana, ricevendo consensi ed entusiasmi a ogni concerto. Concerti che si trasformano in veri e propri eventi musicali: da un lato una band che funziona precisa come un metronomo, dall’altro, come valore aggiunto e deviante, la verve esplosiva di Lello che, senza risparmiare energie, riesce a coinvolgere il pubblico. Nel 2002 esce Nati Stanchi, colonna sonora del film omonimo, del duo comico palermitano Ficarra e Picone.

Ascoltare le canzoni dei Tinturia è come mangiare siciliano, il dolce si mischia all’amaro, i sapori sono ricchi: chiudi gli occhi e vedi i colori.”

Con queste parole, Ficarra e Picone, descrivono la musica dei Tinturia, nell’inverno del 2005: anno in cui li convocarono come house-band di “Ma chi ce lo doveva dire”, programma TV su Canale 5. Il 2005 è anche l’anno in cui esce il terzo disco della band, Nessuno è Perfetto. Il primo singolo dal titolo “Stunz” supera la prima selezione di Sanremo giovani e viene programmato da Fiorello per tutto il 2006 nel programma “Viva Radio 2”. Partecipano al festival Arezzo Wave, al MEI di Faenza ed a diversi altri festival e rassegne musicali. Il quarto disco dei Tinturia pubblicato nel 2007 è un disco live: Io Sto Qui, registrato nel 2006 durante un tour realizzato in Sicilia. Il 2008 inizia pieno di impegni per il gruppo: il nuovo album, il tour nazionale, appuntamenti televisivi e video. A marzo, esce il nuovo album del gruppo: DI MARE E D’AMURI. Si tratta di 10 tracce inedite e 1 cover del celebre brano di Domenico Modugno “Lu Pisci Spada” anticipate dal singolo “I DON’T KNOW” che richiama, nel tour promozionale, il tutto esaurito in location nazionali importanti quali: Torino, Milano, Bologna, Roma. Nel 2009 partecipano al Festival della Canzone Siciliana arrivando al secondo posto in ex aequo con Rita Botto con la canzone “’NCapu a Sudd” scritta a quattro mani con Paolo Belli. Dopo una breve pausa, ricco è stato il 2011 per i Tinturia che li ha visti protagonisti dell’estate Siciliana ed impegnati in una Tournée Europea che li ha portati a rappresentare la Sicilia prima in Bulgaria al festival Italiano, in Portogallo al Festival Sete Sóis Sete Luas ed in in Nord America nel New Jersey. Il 2012 e il 2013 li ha portati in tutte le piazze d’Italia e della Sicilia, riscuotendo consensi e successi.

Il 2014 consacra il successo di Precario un nuovo disco, un nuovo tour di grande popolarità.

Per saperne di più: www.tinturia.it

Commenti su Facebook