PIANO CITY 2015

555

A cura di Matilde Ferrero

L’anno scorso a Ludovico Einaudi è venuto anche il guizzo progettistico e per il suo “Le Piano Africain” ha fatto montare un palco a due piani, diviso poi in otto spazi, nel mezzo di Parco Sempione. Questo per la serata inaugurale di Piano City Milano, che ritorna in città, dal 22 al 24 maggio, per la quarta edizione. E’ un week-end pianistico dove gli artisti si esibiscono, all’aperto, nei cortili, ma anche al chiuso, durante gli House Concert.

L’inaugurazione è affidata al pianista tedesco Hauschka con “Music for seven key instruments and percussions”, l’appuntamento è per venerdì 22 alle 20.45 al Parco Sempione. E’ un’occasione, tra l’altro, per conoscere o riscoprire Milano: verranno aperti infatti spazi insoliti come Palazzo Archinto, Superstudio Più o il nuovo polo CityLife. Ma anche i luoghi più tradizionali ospiteranno concerti e performance: la Galleria d’Arte Moderna (GAM) e la Villa reale, che per l’occasione aprirà il suo parco, Villa Scheibler e La Rotonda di via Besana. Con la nuova Darsena non poteva mancare il Piano Boat, per la domenica sono previste sette corse di 55 minuti ciascuna con partenza dall’Alzaia Naviglio Grande 4.

Infine Edison, che è stata la prima società a dotare la città di Milano di mezzi per il trasporto pubblico, mette a disposizione i suoi tram per il Piano Tram: nella giornata di domenica due vetture storiche, dotate di pianoforte, offriranno musica dal vivo circolando per la città, con venti corse concerto con partenza da Piazza Castello e da Piazza Fontana. Le corse saranno suddivise per genere musicale, dal jazz al blues, dalla musica classica alla contemporanea.

Non mancano nemmeno i grandi nomi pianistici, tra gli italiani ci saranno Cesare Picco e Paolo Jannacci. Piano City Milano è l’evento che trasforma la città in una grande sala da concerto a cielo aperto, il programma completo si può trovare sul sito della manifestazione.

 

Commenti su Facebook