Siamo all’Arci Tambourine di Seregno per il secondo appuntamento del Pending Lips, la gara lomabarda dove più di 40 band si sfidano portando quattro canzoni a testa sull’elegante palco fatto di parquet e tappeti persiani, proponendo un live acustico davanti agli spettatori e alla giuria che tra una birra scura e una ciotola di patatine si gode la carrellata di performance.

Per la seconda eliminatoria vi parliamo della band capitanata da Esc, cantautore metà romano metà emiliano, metà musicista metà ingegnere. Dopo un inizio di scrittura di testi in inglese e l’accademia di musica di Mogol, Esc suona e scrive in italiano componendo il primo demo nel 2009, portato in giro per più di trenta date. Dopo aver concluso gli studi universitari il ragazzo dalla doppia anima torna con 10 inediti che lo hanno portato alla vittoria del contest Arderemo riuscendo così ad aprire il concerto dei Sick Tamburo+Ros all’Ardeforte Festival 2018 a Roma.

Tra i pezzi che Esc propone c’è una cover di Nada, “Luna Piena” e il suo primo singolo “Sul Portone”, il primo di tre singoli che anticiperanno l’uscita del disco nella primavera del 2019. Dai testi si sente chiaramente che gli anni di studio in accademia hanno aiutato il giovane cantautore ad affinare la capacità di scrittura e composizione e che l’esperienza pregressa di già molti live gli ha conferito quella sicurezza necessaria per saper stare a proprio agio su un palcoscenico, tutti elementi che lo portano a un piano più maturo rispetto ai suoi colleghi in gara.

Noi siamo curiosi di sentire cosa uscirà dal suo prossimo lavoro e se ritroveremo lo stesso Esc di quello sotto il portone di casa, confuso e innamorato. Nel frattempo vi ricordiamo che il terzo round del contest si terrà mercoledì 28 novembre sempre carichi.

A cura di Federica Calvo

Commenti su Facebook
SHARE