Patologie da serie TV: Supergirl

1187

Ben ritrovati cari lettori, questa settimana tocca ad uno dei fumetti della DC Comics: Supergirl.
Supergirl è una serie televisiva statunitense in onda dal 26 ottobre 2015; la prima stagione è stata tramessa su CBS mentre dalla seconda stagione passerà al palinsesto della rete The CW.
Ideata da Greg Barlanti, Ali Adler, Andrew Krelsbrg, è basata sull’omonimo personaggio dei fumetti della DC Comics creato nel 1959 da Otto Blinder. A dare il volto alla protagonista è Melissa Benoist.

Ma ecco a voi alcuni punti che ci tormentano:

#1 Un mondo al femminile: il mondo dei fumetti appartiene anche alle donne forti e intelligenti e non solo a semidei, miliardari filantropi o supersoldati degli anni quaranta. Il mondo di Klara è composto dalla sorella Alex Denvers, non solo dottoressa ma anche spia in incognita, la super boss Cat Grant (interpretata da Calista Flockhart famosa per il ruolo di Ally nella serie TV Ally Mcbeal). Infine, vedremo anche Jenna Dew Tatum nei panni di Lucy Lane, ovvero la sorella minore di una certa Lois ma soprattutto, nel fumetto, Super Women.

#2 è una straniera in casa sua: la storia di Kara, viene raccontata nella parte iniziale del pilot.

#3 Ha scelto di essere una eroina: per anni le viene detto di nascondere chi è veramente, facendola sentire strana e isolata, finchè non decide di accertarsi per ciò che è e il dono che ne deriva.

#4 Team Supergirl: Oliver Queen ha visto allargarsi il numero di persone che conoscono il suo alter ago, Barry Allen (The Flash) ci sta arrivando, Kara comincia già con il piede giusto. Kara sin da subito vuole condividere la sua natura con le persone intorno a lei per realizzare il suo potenziale e la sua forza. Alcuni di dimostreranno aperti, altri un po’ meno.

#5 Gli Avversari: come sa chi ha visto il pilot o lo scoprirà presto, a Kara non mancheranno i villans; fin dall’inizio della sua carriera dovrà vedersela con Reactron (Chris Browig), Hellgrammite (Justice Lake), Livewire (Brit Morgan) e Red Tornado (Iddo Goldberg).

#6 Superman: non aspettatevi, almeno in tempi brevi, un’apparizione diretta del famoso cugino di Kara; Superman è un personaggio idolatrato e idealizzato come un semidio. Non di meno avrà il peso sulla vita della cugina.

#7 Cross-over?: il mondo lo chiede a gran voce da mesi e l’articolo postato su Variety in cui Grant Gustin e Melissa Benoist compaiono in costume insieme allo showrunner Greg Berlanti non ha fatto riaccendere le ipotesi. Ma se da una parte Berlanti è disponibile all’idea, essendo al comando di Arrow e The Flash ( e Legends of Tomorrow), dall’altro per ora la CBS vuol vedere Supergirl crescere in totale dipendenza. Più avanti, chissà…

Vi diamo appuntamento a settimana prossima ma nel frattempo vi consiglio di guardare questa fantastica serie televisiva.

A cura di Milena Palazzo

Commenti su Facebook
SHARE