The Paperboy – Lo Strillone: LaLaLand sbanca e Tim Burton sfida i classici Disney

382

Lo strillone era chi, per mestiere, vendeva giornali per le strade annunciando ad alta voce le notizie più interessanti. The Paperboy è la rubrica che torna, ogni settimana, per strillarvi le notizie relative al mondo del grande schermo.

  • Si vocifera che Tom Hanks e Will Smith siano entrambi interessanti al progetto del remake di Dumbo, a cura di Tim Burton e con la sceneggiatura di Ehren Kruger, autore del copione degli ultimi tre capitoli della saga di Transformers. Il regista californiano, dopo Alice in Wonderland, si rimette alla prova con il secondo remake live-action di un classico Disney. Reggerà il confronto con l’originale del 1941?

The Paperboy - Lo Strillone

  • In occasione della giornata della memoria, uscirà nelle sale il 19 gennaio Nebbia in agosto. La pellicola di Kai Wessel racconta la vera storia del tredicenne tedesco Ernst Lossa e del T4, decreto di Hitler che dava allo staff degli ospedali psichiatrici la facoltà di selezionare chi uccidere per il benessere della comunità e per la purezza della razza. Il film è tratto dall’opera omonima di Robert Domes ed è stato presentato a Roma da Marcello Pizzetti, storico della Shoah.

  • Passiamo al gossip holliwoodiano. Ci sono sviluppi riguardo il divorzio più chiacchierato del 2016: Angelina Jolie e Brad Pitt hanno rilasciato una dichiarazione congiunta dove affermano di aver raggiunto un accordo per gestire il divorzio in privato per il benessere della famiglia. Ma non finisce qui, infatti secondo i tabloid australiani lo scapolo più ambito del mondo sarebbe già in dolce compagnia; la fortunata sarebbe l’attrice Kate Hudson e sarebbero stati proprio amici intimi di Kate a confessarlo.

The Paperboy - Lo Strillone

  • La La Land è il film dell’anno. Ai Golden Globe Awards ha vinto tutto quello che poteva vincere, aveva sette candidature e si è portata a casa sette premi: miglior film brillante, migliori attori protagonisti (Emma Stone e Ryan Gosling), migliore sceneggiatore e miglior regista, migliore colonna sonora e miglior canzone (City of stars).

a cura di Benedetta Mingarelli

Commenti su Facebook
SHARE