Venghino siori, venghino, torna anche questo mese lo strillone, la rubrica con le notizie più interessanti del circuito cinematografico.

Questo mese si fa il pieno di notizie provenienti dai grandi festival, come quello di Roma, ma anche croccanti anticipazioni dal mondo degli Oscar.

 

 

  • Borg Mc Enroe si aggiudica la festa del cinema.

 

Ebbene si, nessuno se lo sarebbe mai aspettato, ma la pellicola che racconta la straordinaria storia agonistica di due icone del tennis, ha colpito nel segno. Lo storico match del torneo di Wimbledon raccontato attraverso gli occhi dei due giocatori, così diversi tra loro (li chiamavano il ghiaccio e il fuoco), ma con la stessa voglia di vincere. Standing ovation quindi, per i due inteterpreti Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason, i bellocci che oltre a conquistare i cuori di milioni di ragazzine, sono anche riusciti ad essere premiati fra i 39 film in gara durante la Festa. Lo sport, ancora una volta vince.

 

 

  • It sbanca ai botteghini e sogna l’Oscar

 

Dopo il grande successo e il quasi tutto esaurito nelle sale, il pagliaccio assassino torna alla carica. Saranno forse i 671,678,434 dollari incassati in tutto il mondo dopo esserne costati 35 o il grande riscontro da parte della critica, ma sembra proprio che sia iniziata la corsa alla statuetta d’oro. 14 le nomination già note, tra cui: miglior film,  miglior regista, sceneggiatura non originale, effetti visivi, scenografie, trucco, attrice non protagonista. In effetti è uno tra i pochi film horror ad entrare effettivamente agli Oscar, uno di questi proprio l’Esorcista di William Friedkin. Sarà un Festival del terrore? Staremo a vedere.

 

 

a cura di Elena Giuliano

Commenti su Facebook
SHARE