Come sempre le notizie maggiormente presenti in questa rubrica sono quelle riguardanti le nuove uscite nel mondo del grande e del piccolo schermo. Senza perdere tempo in chiacchiere, vediamole subito!

 

Netflix ha infatti finalmente comunicato buona parte delle uscite del mese di maggio.

La piattaforma di streaming ha in programma, per questo mese, alcune produzioni piuttosto importanti, tra le quali spiccano sicuramente The Asian Connection, Il Gladiatore e Rimetti a noi i nostri debiti, primo film italiano dell’azienda statunitense.

Soffermandoci patriotticamente su quest’ultimo, Rimetti a noi i nostri debiti racconta la vicenda di Guido (Claudio Santamaria), che vive tirando avanti come può: un lavoro saltuario da magazziniere, qualche bicchiere al bar con la nuova barista, un vecchio professore vicino di casa con cui parlare ogni tanto, e molti debiti sulle spalle. Fino al momento in cui, perso il lavoro, capisce che l’unico modo per risollevarsi è diventare un’esattore delle tasse, lavorando gratis per estinguere il debito. Della sua formazione si occuperà Franco, esperto e affermato recuperatore di crediti interpretato da Marco Giallini.

 

Restando in tema “new entry”, la Warner Bros ha programmato la data d’uscita di tre film:

  • Un nuovo film del franchise The Conjuring, uno dei più redditizi degli ultimi anni, arriverà nelle sale il 3 luglio 2019, due giorni prima del sequel di Spider-Man: Homecoming. Non si sa ancora nulla riguardo al titolo, anche se secondo voci di corridoio potrebbe trattarsi di Conjuring 3 oppure di The Crooked Man, celebre spin-off della saga.
  • Dovremo attendere un po’ di più per vedere Superintelligence, previsto nelle sale dal 25 dicembre 2019. Un’action comedy  che vedrà come protagonista Melissa McCarthy nei panni di una dirigente d’azienda insoddisfatta selezionata per un programma speciale.
  • Just Mercy, ultimo dei titoli per ora programmati per il 2019 dalla Warner, è un docudrama su un giovane ragazzo di colore (Michael B. Jordan) ingiustamente condannato. Un film con grande potenziale in vista della stagione dei premi, visto che la sua uscita nelle sale è prevista per il 1° gennaio 2020.

 

La notizia più interessante di questa settimana arriva però da James Cameron, che torna di nuovo a far discutere.

In occasione della presentazione alla stampa della sua nuova docuserie AMC Visionaries: James Cameron’s Story o Science Fiction, il regista ha rilasciato alcune dichiarazioni sulle produzioni di maggior successo degli ultimi anni, ovvero il mondo Marvel.

Cameron ha affermato di essere un grande fan dei film degli Avengers, ma di temere che stiano dominando troppo il genere fantascientifico negli ultimi tempi: “spero che il pubblico inizi a stancarsi di loro. Non che io non ami questi film. È solo che ritengo ci siano anche altre storie da raccontare oltre a questi maschi pieni di sé e senza famiglia che rischiano la vita per due ore devastando nel frattempo intere città” ha dichiarato il regista americano alla fine della conferenza stampa.

 

A cura di Marco Teruzzi

Commenti su Facebook
SHARE