NUOVO CORSO CAFE’

810

Vi presentiamo il New Artist della settimana: i Nuovo Corso Cafè.

Biografia: I Nuovo Corso Cafè nascono nel Gennaio del 2008, come semplice hobby di 4 ragazzi milanesi, grandi appassionati di musica, ma alle prime armi. Già nella prima formazione sono presenti tre dei quattro attuali componenti: Simone Milani (solo voce all’epoca), Giulio Milanesi (chitarra solista), Samuele Roda (batteria). Il nome della band era New Deal, scelto per l’aria di novità che aveva portato nelle loro vite la nascita di quel progetto. Si suonavano principalmente cover di band anglofone e unicamente in sala prove, come passatempo. Nel 2009 il cantante inizia a scrivere canzoni; questo periodo di produttività fa comprendere ai membri che il progetto può diventare qualcosa di veramente importante. Iniziano a portare le loro canzoni (da quel momento scritte unicamente in lingua italiana) in numerosi locali del panorama musicale underground milanese. Nel 2012 vincono il premio “Maurizio Magnini” per la canzone d’autore, con il brano “Capitano” inciso nel salotto del chitarrista giusto un mese prima. Poco tempo dopo, ad un passo dalla firma di un contratto discografico con la Strane Officine Records, decidono di prendersi ancora del tempo per migliorare come band indipendente e abbracciare completamente la cultura madre italiana, cambiando il nome in Nuovo Corso Cafè, traducendo il vecchio nome New Deal, e dandogli il titolo di un bar, in quanto le nuove storie raccontate e suonate sono storie di uomini comuni, riconoscibili nei volti dei clienti di un Cafè qualunque appunto. Personaggi “normali” che accendono l’immaginazione della band, ispiratasi alle parole del compianto Lucio Dalla: “l’impresa eccezionale è essere normale”. Nel Giugno 2014 si unisce alla band il bassista Simone Pavanati. Il genere suonato è un ibrido, un unione fra la tradizione folk-cantautoriale, passione del cantante, e lo spirito incisivo del rock, dato dal resto del complesso. Il repertorio è pronto al punto che nell’Ottobre del 2014 il gruppo inizia a lavorare al primo EP, un progetto che raccoglie 5 delle storie semplici raccontate dal gruppo milanese. Il disco prenderà il titolo di “Racconti Espressi” proprio per rimarcare quanto i personaggi di cui si parla siano “gli italiani del bar”.

Racconti Espressi: “Racconti Espressi” è il primo lavoro in studio. Il genere è una miscela di cantautorato e rock. Quindi nel titolo del progetto hanno dato importanza al testo e ai “racconti” che vengono narrati. Le storie sono tutte basate su personaggi alla ricerca di qualcosa: Il figlio della rivoluzione cerca di dimenticare il passato; l’attore ne La Commedia Non Muore Mai cerca la sua identità, persa col ruolo che interpreta; il surfista dell’Onda viaggia alla ricerca dell’onda perfetta, fonte d’ispirazione e adorata quasi come una dea; il vecchio di Fernet cerca la sua giovinezza oramai corrosa dal tempo; e il ragazzo di Invisibile vuole solo un modo per smettere di soffrire le pene d’amore. Tutti questi ne parlano come se si stessero sfogando al bancone di un bar, dove noi raccogliamo le loro confessioni come baristi dediti all’ascolto.

Genere: Folk Rock

Canale YouTube
Facebook

Commenti su Facebook