I New Artist di questa settimana sono i Kaptain Preemo.

Biografia: Dall’idea e dall’intraprendenza di Luke Zammarchi (chitarra e voce) e Frank Fedi (basso), nasce nel 2014 il progetto Kaptain Preemo. Il duo a breve diventerà un trio e poi un quintetto, con la collaborazione prima del batterista Gabriele Pollina, poi del chitarrista Mek Spazio, insieme alla cantante e batterista Shaira.
La loro musica attinge soprattutto dal genere garage rock psichedelico, senza però tradire il rock ’n’ roll di scuola. Ciò che contraddistingue la band è una ricerca esoterica, attraverso la controcultura e l’esperienza psichedelica, per raggiungere un certo tipo di rinnovamento personale.

Kaptain Preemo – recensione: Quest’album è il loro primo lavoro ed esce in formato LP e digital per l’etichetta indipendente Retro Vox Records. Si sente subito la ricerca di un sound psichedelico che richiama molto il periodo di transizione dei Beatles, rappresentato nello specifico da George Harrison; in cui la musica diventata l’unico veicolo efficace per trasportare l’ascoltatore in un’altra dimensione, parallela dove è possibile trovare se stesso. Tra gli artisti che hanno ispirato la band, ci sono anche i Velvet Underground, gli Stooges e i Sonics che si riconoscono facilmente nelle tracce dell’LP perché caratterizzati da quelle inconfondibili note miscellanee e sperimentali che associano l’acid-folk all’art-rock per poi passare al pop d’essai-tipico dei Velvet. Il campo artistico, dal quale la band trae ispirazione, non è finito qui. Tra i vari nomi compaiono anche quelli dei 13th Floor Elevators, Big Brother & the Holding Company, soprattutto per quanto riguarda il carattere blues & pop che caratterizza i pezzi dell’album.
Nel complesso Kaptain Preemo è un progetto che dà un forte contributo a questi musicisti, grazie anche alla sua struttura che si presta ad uno sperimentalismo non esasperato, ma in grado di coniugare in maniera eccellente i vari generi citati, ottenendo un risultato che li caratterizzerà come band.
Il loro è il sound giusto per rilassarsi in compagnia di amici, con una cannetta in mano e qualche birra, così senza pensieri e con la mente libera di fluttuare qualche metro sopra di noi.

Contatti:
Facebook
Bandcamp

A cura di Elisa Zampini

Commenti su Facebook
SHARE