Biografia: Gaetano Chirico è Hesanobody, tradotto in lui è un nessuno, un “ragazzo qualunque”. Hesanobody è un giovane calabrese di nascita e milanese di adozione, esordisce con il singolo “Can You Feel The Sun?” il quale vanta la collaborazione con la label Street Mission Records. Il suo primo EP che prende il nome di The Need To Belong è un vero successo, raccoglie entusiasmo anche “Cliché” partorita assieme agli amici e musicisti REMAIN, è inoltre remixata in due versioni: una di Dj Azkoo e una di ARRAM. L’ascesa di “Cliché” va ad inaugurare il 2018 di Hesanobody: esce il 23 Marzo il nuovo EP The Night We Stole The Moonshine, prodotto da Mark Eckert.

Recensione: The Night We Stole The Moonshine prodotto da Mark Eckert, assieme alla collaborazione di Emanuele Triglia e Matilde Ferrari, è il nuovo EP di Hesanobody. Risulta una sperimentazione ben riuscita, registrato tra gli Stati Uniti e l’Italia ha il vantaggio di essere una proposta internazionale. Cinque sono i brani che danno vita a The Night We Stole The Moonshine: “4 Wishes”, “Cliché”, “Roadblock”, “Mourning The Ghost” e “23 Night”. Apre 4 Wishes” un tripudio di suoni romantici, al contrario  Cliché”  è la vera e propria “bomba” dell’EP ed esplode in tutta la sua forza, segue “Roadblock” che rende giustizia alla voce calda ed elegante “alla Dave Gahan”. Mourning The Ghost” ha una storia particolare; è un testo che doveva essere finito fin dai tempi dei banchi di scuola e che ora trova la sua compiutezza in una ballata dai toni malinconici del RnB. “Night 23” è l’ultimo capitolo, riecheggia come un coro di voci che si uniscono in un ribelle “we stole the Moonshine” che chiude così l’EP.

The Night We Stole The Moonshine di Hesanobody si presenta come un binomio di elettronica e romanticismo, è uno di quegli EP da ascoltare prima di dormire, quando iniziamo ad essere sognanti.

Spotify

Facebook

Vevo

A cura di Sara Palumbo

Commenti su Facebook
SHARE