Il New Artist che abbiamo scelto per questa settimana arriva direttamente dalla capitale e siamo certi che sentirete parlare molto di lui: Germanò.

Biografia: Alex Germanò nasce a Trastevere, ma passa la sua infanzia a Monteverde Vecchio. La doppia cittadinanza italo-australiana lo porta più volte dall’altra parte dell’oceano, fino a quando non ha visto Il Sorpasso di Dino Risi. Il suo percorso artistico inizia con i Jacqueries nel 2008 per poi fondare, 4 anni dopo, l’art rock band Alpinismo con cui pubblica un Ep per 42 records. Tra i suoi punti di riferimento artistico ci sono le figure di Franco Califano ed Enzo Carella.

Per cercare il ritmo: L’album si presenta come un’antologia completa delle emozioni umane. Ci sono canzoni che parlano d’amore, d’amicizia, di solitudine e malinconia, d’indolenza giovanile. È un ep personale ma poco strutturato, risulta semplice da ascoltare e molto sincero. Il disco presenta delle storie per descrivere i vari sentimenti che si possono provare, tracciando così, tappa per tappa, l’evoluzione di quello che capita e di come ci fa sentire dentro. Tutto ciò ci viene raccontato come se ci trovassimo di fronte ad un cantastorie, che ci accompagna lungo la ricerca per capire come siamo fatti e come possiamo esprimerlo per farlo vedere anche agli altri.
Lungo le nove tracce il narratore, che a volte è anche protagonista, si perde per poi ritrovarsi con una maturità aumentata dall’esperienza fatta di fronte all’amore, all’amicizia, al ritrovarsi davanti a qualcuno che ora rimane solo un ricordo di tempi andati.
Se lo si guardasse da una prospettiva pseudo scientifica, il disco sembra avere il profilo di una ricerca qualitativa che vuole scavare in profondità. Ogni canzone è un pezzo del puzzle che si realizza sia attraverso il testo, che con la struttura della base musicale. Con questo ep ci si arriva a conoscere per gradi, per poi raccogliere tutto ciò che si è scoperto e costudirlo in un diario, che non a caso è anche la traccia finale del disco. Seguendo questa logica, forse è possibile intendere Per cercare il ritmo come un registro personale che una volta messo in cuffia ti svela qualcosa che avresti voluto conoscere almeno una volta nella vita, per permetterti di stare in sintonia con il tuo ritmo e quello intorno. 

Tracklist:

  1. Per cercare il ritmo
  2. L’automobile che corre
  3. Grace
  4. Dicembre
  5. San Cosimato
  6. A mezzanotte meno dieci
  7. Via per sempre
  8. Carabiniere
  9. Diario

Contatti:
Facebook
Instagram
Spotify

A cura di Elisa Zampini

Commenti su Facebook