Inizia il 20 Novembre e proseguirà fino al 26, la prima edizione della Milano Music Week, un evento unico di cui l’intento principale è quello di far convivere tutti i diversi generi musicali. Sarà una settimana di concerti, dj set, incontri con gli operatori del settore, dagli artisti ai discografici.

Il 22 Settembre si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento e noi di Vox siamo stati come al solito presenti. La manifestazione è stata accolta con grande entusiasmo dal curatore artistico Luca De Gennaro, Vice President of Talent and Music di Viacom per Medio Oriente e Africa, che vede questo evento una piattaforma per conoscere nuovi giovani artisti e produzioni.

A inaugurare l’evento sarà Niccolò Fabi che celebrerà i vent’anni di carriera con la raccolta Diventi Inventi 1997 – 2017, in uscita il 13 Ottobre, e con un concerto presso il Teatro Dal Verme, in cui eseguirà in maniera intima e acustica i suoi maggiori successi, il tutto sarà poi trasmesso in una puntata di Storytellers, trasmessa su VH1.

Il centro nevralgico dell’evento sarà il Linecheck – Music Meeting and Festival, presso il Base Milano che ospiterà contenuti speciali, incontri riservati agli operatori, show case e concerti. Tra i nomi presentati nel programma di Linecheck: la band svedese dei Little Dragon nella loro unica data italiana, il cantautore statunitense Perfume Genius, Iosonouncane che duetterà con Paolo Angeli in un progetto speciale, il duo electro-pop degli Yombe, il techno artista francese Jacques, il multistrumentista e compositore iraniano Ash Koosha, Thundercat nella sua unica data italiana e l’hip-hop di Freddie Gibbs.

Mentre sul versante italiano, il momento alcuni degli artisti confermati sono Niccolò Fabi, Caparezza, Nek, Renga, Pezzali, PFM, Nesli, Mauro Pagani, Eugenio Finardi, Le Vibrazioni e molti altri.
Adesso non resta altro che aspettare il 20 Novembre per questa carrellata di musica.

A cura di Maria Teresa Albano

 

Commenti su Facebook