Mighty Oaks @ Circolo Magnolia, Milano

118

Sabato 22 Aprile al Magnolia si è esibito in concerto il gruppo Mighty Oaks per presentare il nuovo album dal titolo Dreamers.
La band di base a Berlino appartiene al genere indie rock con sfumature folk ed è composta dallo statunitense Ian, l’inglese Craing e l’italiano Claudio che è originario di Pesaro.

Nonostante nella stessa sera ci fosse anche il concerto de Lo Stato Sociale al Forum di Assago il pubblico non era niente male. Lo spazio concerti del Magnolia era pieno di gente di tutte le età, dalle ragazzine urlanti ai quarantenni, ai ragazzi in Erasmus principalmente spagnoli che sventolavano bandiere tra il pubblico.

La serata è stata aperta dalla band tedesca Lion Sphere che è stata veramente una scoperta. Suonano un genere ibrido che unisce un sound elettronico a jazz, soul e groove da heavy hip hop. Molto moderni, molto bravi.
I Mighty Oaks sono stati altrettanto super bravi e super carini, erano felicissimi dell’accoglienza ricevuta (merito sicuramente delle ragazzine urlanti e fornite di coroncine di fiori tra i capelli). A detta loro non hanno mai visto tanto calore e partecipazione tra il pubblico come ai concerti fatti in Italia. Per l’occasione il portavoce della band è stato ovviamente Claudio che ha parlato con il pubblico in italiano facendo sentire ancora un po’ del suo accento marchigiano. Dopo una scaletta delle canzoni più note tra il primo disco e quello nuovo realizzato nel 2017 hanno chiuso il concerto dopo la richiesta di un bis con tre ulteriori canzoni tra cui il successo Howl contenuto nell’omonimo album del 2014.

Phocredits e a cura di Beatrice Corona 

 

Commenti su Facebook
SHARE