Boombox musicalive…Mirror Milano

1153

Ogni sabato sera è sempre la stessa storia: il grande dilemma del “Cosa facciamo stasera?” incombe su interi gruppi di amici milanesi. Ma non c’è più da preoccuparsi, perché sta arrivando una nuova serata al club Contatto, che siamo sicuri non ci deluderà: Mirror Milano. E per prepararci alla grande al giorno, o meglio alla serata, di inaugurazione abbiamo scambiato quattro chiacchiere con i due fondatori, Carlo e Luca.

Qual è l’obiettivo che vi siete posti e qual è l’essenza di Mirror?

mirror milanoNel medio lungo periodo l’obiettivo è far orbitare intorno al nome MIRROR il meglio della scena indie/alternative italiana e proporre novità del panorama estero. La sua sostanza è un party dai mille riflessi, dove luci, colori e musica sono sempre i protagonisti. Prima live e poi djset – in un continum temporale dove il concetto di “festa” è linfa vitale per l’evento.
La sua mission è riunire tutti gli appassionati e farne sempre di nuovi, aggregare la scena e alimentarla, nei riflessi di Corso Sempione al rinnovato Club Contatto, una classica discoteca anni 90 nella quale al posto del privè è stato realizzato un palco studiato apposta per accogliere band di un certo livello oltre che ai dj.
Dovete aspettarvi qualcosa che ancora non esiste. MIRROR non è una serata in cui andare a vedere un live, ma dove vivere un vero e proprio party dedicato alla scena indie rock.

Su quali artisti e generi puntate?

Non c’è un genere di preferenza ma ciò che adesso emerge dalle realtà indipendenti più significative. Alla fine parliamo ormai solo di pop. Quello più classico e più improntato verso il mainstream che ci fa fare più numeri fino a realtà più piccole che sfociano più sull’elettronica, sull’elettropop. Proporremo anche realtà straniere.

Chi c’è dietro Mirror?

Siamo noi e un gruppo di amici con la passione della musica. Inoltre, siamo affiancati dall’ufficio stampa, Astarte Agency.

L’appuntamento da segnare sul calendario è il 21 gennaio. QUI tutti i dettagli.

A cura di Stefania Fausto

 

Commenti su Facebook
SHARE