INSEGUENDO IL FESTIVAL PERFETTO – UMBRIA JAZZ WINTER #22

582

27 DICEMBRE – 1 GENNAIO: UMBRIA JAZZ WINTER VENTIDUESIMA EDIZIONE

Umbria Jazz, nella sua versione invernale, andrà in scena a Orvieto, come ogni anno dal 1993. Per questa edizione però arriva una novità: un giorno in più di Festival rispetto gli ultimi anni, dal 27 dicembre al 1° gennaio. Sei giorni di musica di qualità con il valore aggiunto di un’ambientazione come quella del centro storico di Orvieto.

Il cartellone di quest’anno cerca di coniugare, come tradizione, musica d’autore e intrattenimento di qualità, jazz impegnato e spettacolo, concerti per puristi e generi in grado di soddisfare i numerosi spettatori che ogni anno affollano la rupe orvietana. La formula viene confermata, nei suoi aspetti essenziali e quindi musica a 360 gradi: jazz, blues, gospel, soul a ogni ora del giorno fino a tardissima notte.

I concerti serali si svolgono al Teatro Mancinelli, inaugurato nel 1886, sintesi dei principali caratteri dell’architettura orvietana, al Palazzo del Popolo, realizzato in pietra basaltica e tufo, al Palazzo dei Sette. Il jazz italiano sarà un grande protagonista di questa edizione.

Tra i vari nomi in programma: Joe Lovano | Chris Potter | Anat Cohen | Davell Crawford Jonathan Batiste | Paolo Fresu | Danilo Rea Fabrizio Bosso | Chiara Civello Nicola Conte | Tullio De Piscopo Giovanni Guidi | i Quintorigo.

Come tradizione del Festival due esibizioni quotidiane della marching band per le vie del centro storico: i popolari Funk Off, interpretano a modo loro la formula della street band con grande senso dello spettacolo e una originale evoluzione artistica che rivitalizza un genere vecchio di un secolo: da non perdere il loro show on stage la notte di Capodanno.

I migliori studenti dei seminari estivi della Berklee Summer School at Umbria Jazz Clinics si esibiranno gratuitamente il primo giorno del Festival. Prima di loro gli Over Sound Trio, vincitori del concorso per giovani talenti tenutosi durante l’edizione 2014 di Umbria Jazz nello scorso luglio.

Il 1° gennaio 2015, alle ore 21.30, avrà infatti luogo, presso il Teatro Mancinelli, la premiazione della trentunesima edizione del “Top Jazz”, l’annuale referendum indetto dal mensile specializzato Musica Jazz. Fin dal 1982 il “Top Jazz” interpella i maggiori esponenti della critica italiana, chiedendo loro di fornire un quadro d’assieme dell’annata jazzistica appena trascorsa. Il referendum in passato dedicato esclusivamente al jazz italiano, per volontà della direzione della rivista è tornato per così dire all’antico, riaprendo il sondaggio anche al jazz internazionale.

Commenti su Facebook