INOKI NESS @ Spaziomusica Pavia

1435

È già passato qualche giorno dalla serata di mercoledì sera, 22 marzo, allo Spaziomusica di Pavia, ma le cosiddette ‘vibes positive’ ci attanagliano ancora e per questo il lavoro fatto dai ragazzi di HipHop Junkie per organizzare l’evento merita due parole in più.

Quando arriviamo il cortile di Spazio Musica è affollato di persone, i pischelli del quartiere, del centro, e quelli più maturi sono tutti uniti dalla stessa fede per l’hip hop e dalla stessa voglia di cantare sulle note dello special guest: INOKI accompagnato dal fedele Dj Zarra.

Prima di far salire sul palco Fabiano l’atmosfera la si riscalda con un open mic cypher, seguito dagli showcase di Sonny Edge che ha presentato il suo nuovo lavoro ‘Ed Is On’ insieme agli amici della Pavia Male’ Tusco, Yzzie e Polee-C. L’ambiente è in fermento, le mani dei giovani che fanno su e giù diventano una cosa sola. Si passa allo showcase dei milanesi Crimson Spit, non una crew, non un’etichetta, ma uno stato mentale come piace loro definirsi. Il campo ormai è pronto e il rapper bolognese appena tornato dall’Etna può iniziare il live, quasi non ci si crede che una leggenda dell’old school rap sia qui davanti a rimarci contro.  Dal 2001, anno della pubblicazione del suo primo album in studio ‘5° Dan’, sono passati anni, tutti vissuti tra mixtape, pubblicazione di singoli, album, numerose collaborazioni e altrettanti numerosi dissing. Ma Inoki piace perché è così, randagio, sincero senza mezzi termini (come quando rivendica l’assenza dell’uso dell’auto-tune) caratteristiche che non appartengono più a molti.

Si inizia con la presentazione del nuovo progetto Basso profilo mixtapeinsieme alla crew Rap Pirata tra cui il giovane e promettente rapper Chapo della periferia nord di Milano, per poi passare ai brani storici quali ‘Giorno e notte’ epico featuring con l’amico di vecchia data Joe Cassano scomparso nel 99’, omaggiato da Inoki con il segno della croce prima di iniziare il pezzo, fino ad arrivare all’intramontabile ‘Bologna by night e il locale piomba nel 2004.

Viene invitato sul palco anche Sguigno di Rozzano, amico di Inoki, i cui 42 anni non sono un limite per comporre testi hip hop che raccontano del proprio vissuto fatto di carcere, malavita e riscatto sociale attraverso la musica.  Il concerto sta per finire e il sound di Inoki Ness è inconfondibile, la maturità di chi a che fare con il rap da tanto si vede, mostro musicalmente, leone nell’esibizione.

L’evento è stato preparato da HipHop Junkie, una realtà indipendente nata a inizio 2015 per realizzare eventi riguardo le discipline hip hop. Il prossimo appuntamento è il 26 aprile sempre nello stesso posto per lo special guest: Ghemon. Con la speranza che HipHop Junkie possa crescere sempre più ‘per creare e costruire alternative dalla gente per la gente’, citandoli, questa era Pavia by night.  

A cura di Federica Calvo

Commenti su Facebook
SHARE