Come ci sentiamo quando ascoltiamo musica? O quando la viviamo da diretti protagonisti? La nostra ricerca del gusto musicale difficilmente si limita a una interpretazione di genere di quello che ci piace ascoltare, e se lo facciamo vuol dire che diamo un valore alla musica che non rispecchia ciò che può trasmettere.
Chi invece conosce il suo potere introspettivo allora sa come trasportarla in ogni circostanza dandogli la giusta interpretazione emotiva e trovando la propria armonia ogni qualvolta ne ha bisogno. Cosa ascolto quando sono triste? Cosa suono quando sono tutto contento dopo aver conosciuto una ragazza che mi piace un casino? Perché ho bisogno di indicare dal primo all’ultimo gli album del mio gruppo preferito riflettendoci più che approfonditamente sopra? Queste e altre sono le domande con cui un musicofilo è abituato a confrontarsi. Vi consigliamo 3 film per chi ritiene che la musica non si ascolti e basta ma, soprattutto, si viva.

  • AMADEUS

Chi più di Wolfgang Amadeus Mozart può aver dato significato alla sua vita attraverso la musica? E chi, più di lui, ha visto la sua passione trasformarsi in tormento? Il film è il racconto delle tragiche memorie di Antonio Salieri, celeberrimo rivale di Mozart nella Vienna di fine ottocento. Diretto da Milos Forman, i protagonisti fanno solo da sfondo al tema centrale che pervade in tutto il film: la genialità della musica vista sia dagli occhi del suo creatore che dal suo contendente e quanto essa possa produrre gioia ma anche sofferenza.

feelm oggi mi sento in armonia

 

  • ALTA FEDELTÀ

Beh… Se a ogni vostra domanda volete associare una risposta estrapolata direttamente da qualche album musicale, questo è il film/manuale che fa per voi. Jonh Cusack interpreta il proprietario di un negozio di CD dedito a stilare scalette per ogni artista, genere o gruppo musicale che hanno significato direttamente qualcosa per lui nella vita. La sua storia, tra un album e un altro, subisce numerose turbolenze ma le certezze che ha nella musica lo riescono sempre a sostenere in ogni sua disavventura.

feelm oggi mi sento in armonia

 

  • PSYCH-OUT

Questo è il film migliore che possiate vedere se volete immergervi in un tunnel psichedelico dal quale cercate di uscirne tutti interi. Il film è prodotto e diretto dall’American International Pictures che ricrea ambiamente l’atmosfera e la vita delle comunità hippie alla fine degli anni ’60, buttandovi quintalate di musica rock&roll psicolabile ma anche proponendovi un modo di vedere le cose che cerca di raggiungere l’armonia nel totale appagamento sensoriale, trasportata da un sacco di schitarrate cattive.

feelm oggi mi sento in armonia

 a cura di Edoardo Marcuzzi

Commenti su Facebook
SHARE