Diva’s – A proposito di Michaal

373

Una commedia di vino e maschere per la giovane compagnia I Birbanti, Diva’s – a proposito di Michaal in scena al Teatro Filodrammatici dal 5 al 7 Maggio.

Scritto da Alessandro Onorato nell’arco di pochi giorni soltanto, dietro l’impulso di un’ispirazione estiva, Diva’s porta in scena le regole del gioco di apparenze e velleità che domina la vita delle stelle del cinema e di chi vive loro attorno svelando come, in fondo, si tratti delle stesse dinamiche proprie delle vite di tutti noi.

Il campo magnetico che avvolge la narrazione gravita attorno ad Angel (Francesca Gori) e Michaal (Chicco Dossi), poli dalla carica elettrica apparentemente opposta, ma non per questo destinati ad una vita insieme. Non risultano tuttavia superflui i personaggi minori, veri motori della narrazione, che divertono il pubblico e contribuiscono a mantenere alto il ritmo incalzante di quest’amara commedia.

A seguito della rottura con il collega Michaal McGregor Jr, Angel Cohen, lontana da set e palcoscenici, passa le giornate nel suo locale di Bordeaux a bere Martini (rigorosamente ben freddo), coccolata dalla sorella Beth (Chiara Verga) e dal proprio entourage, composto dall’immancabile sommelier (Pierpaolo Ciracì), dal personal trainer (Francesco Bottini), dalla segretaria-schiava (Denise Giammusso) e dal consulente d’immagine (in mancanza di definizioni più appropriate, interpretato da Davide Sivad). La monotona vita del Diva’s viene tuttavia stravolta dall’improvvisa comparsa di vecchi fantasmi del passato: Crystal (Alessandra Viganò), la più giovane e scapestrata delle sorelle Cohen, irrompe infatti nel mondo di alcool e lustrini costruito da Angel a Bordeaux con la sua negatività esistenziale e ostentata disillusione. Ma l’idillio familiare delle ritrovate sorelle dura poco: Margot, assistente personale di Angel, comunica alle ragazze una prenotazione per quella stessa sera a nome McGregor, il divo già sul punto di sposarsi dopo la rottura con Angel. L’inattesa visita di Michaal, dettata dalla volontà di acquisire il Diva’s, scatena nella proprietaria desideri di vendetta che prendono forma nel tentativo di sabotarne il matrimonio, con la complicità di staff e sorelle: il rovinoso piano darà avvio ad un seguito di eventi che porterà ciascuno a mettere a nudo il proprio vero essere e, con esso, i propri più intimi desideri, quelli taciuti anche a se stessi.

Diva’s è dunque un dialogo con se stessi, prima che con gli altri, che svela come il fatto di mostrare con tanta manifesta insistenza una maschera al mondo nasconda spesso il disperato tentativo di convincere prima di tutti noi stessi che è davvero quella la nostra realtà. Perché se talvolta può sembrare difficile rapportarsi agli altri, ci vuole ancora più coraggio per essere se stessi fino in fondo, per scavare fin dentro, là dove si nascondono i nostri desideri più segreti, e portarli alla luce. Ci vuole coraggio per scegliere di perseguirli, accogliendone su di sé i rischi, il coraggio dato dall’unione di tre sorelle, tre “sconosciute che si conoscono fin troppo bene”, per convincersi che, forse, davvero non è mai troppo tardi.    

A cura di Claudia Tanzi e Carlo Michele Caccamo

Commenti su Facebook
SHARE