COEZ @ Carroponte, Milano

108

Il caldissimo 27 agosto 2017 siamo andati al concerto di Coez al Carroponte di Sesto San Giovanni (MI) per sentire, e vedere con i nostri occhi, uno degli artisti più ascoltati di quest’anno.
Data completamente sold out, arrivati sul posto ci illudiamo che il concerto stia iniziando quando parte “Barceloneta”, canzone che vede Coez al fianco dei nuovi sulla scena Carl Brave e Franco 126. Ma la canzone è registrata e di Coez sul palco neanche l’ombra.

Alle 22.30 però le luci si spengono e Silvano Albanese, in arte Coez, appare e attacca con “Forever Alone”; i ragazzi e le ragazze nel pubblico si scaldano e iniziano ad applaudire e cantare, non vedevano l’ora che il loro artista preferito salisse sul palco.
La scaletta della serata prevede per la maggior parte tracce del nuovo album Faccio un Casino, pubblicato nel maggio 2017, omonimo al titolo del tour e dell’ormai famosissimo singolo. Si susseguono nel corso della serata “Occhiali Scuri”, “Le Luci della Città”, “E yo mamma”, e ancora “Parquet”, “La musica non c’è”. Sale poi sul palco Gemello con cui si canta e si balla “Taciturnal”, seguono in ordine sparso “Faccio un casino” e altri pezzi dell’album.

Va ammesso che l’ iniziale scetticismo che avevo nei confronti di Coez si è affievolito man mano che la serata è andata avanti. Lungi dall’essere l’ artista rivelazione dell’anno o il rinnovatore della scena musicale italiana, bisogna ammettere che Coez sa tenere il palco con maestria, riuscendo a coinvolgere il pubblico con le sue parole. Il segreto del successo di questo artista è sicuramente il posto che occupa nella scala dei generi: tra rap e pop, forse più pop che rap, Coez riesce perfettamente a raccontare la sua vita utilizzando parole e melodie che rimangono immediatamente impresse nella mente di chi ascolta. Questo genere di cantautorato, questo pop parlato, ormai diffuso nel nostro paese grazie ad artisti come Mecna, Dutch Nazari, Willie Peyote, può sicuramente trovare in Coez un punto di riferimento, confermato dal successo che il suo ultimo album ha riscontrato nel pubblico. La musica di Coez riesce a essere semplice e diretta, che piaccia o no questo gli va riconosciuto. E’ rivolta al grande pubblico, per questo motivo riesce a essere leggera, piacevole e senza troppe pretese arrivare a quanti più ascoltatori possibili. Rispetto ai live degli scorsi anni Coez risulta nettamente migliorato, cresciuto artisticamente, la resa live non può essere paragonata alla versione registrata ma la performance è stata di buon livello, divertente, non si è smesso di cantare per un secondo e i fan più accaniti certamente non sono rimasti delusi.

Sperando che l’ascesa di questo artista possa continuare sulla stessa onda che sta cavalcando ormai da tutta estate non vi rimane che sperimentarlo con le vostre orecchie e seguirlo nelle prossime date del Faccio un Casino Tour.

A cura di Giorgia Agati

Commenti su Facebook
SHARE