BOOMBOX MEETS…TWEE

404

A cura di Claudia Fiorillo

Domani sera al Linoleum saliranno sul palco i torinesi Twee. Noi ci abbiamo fatto due chiacchiere.

Dove e come sono nati i Twee?!

I Twee sono nati nel modo più semplice e naturale possibile: da un’amicizia. Studiamo tutti e cinque a Torino e proprio in questa città abbiamo iniziato a parlare di musica sui banchi di licei e università. Le tante chiacchiere si sono poi concretizzate quando abbiamo iniziato a suonare prima c!over e poi, grazie all’appoggio del nostro produttore Marco Vipiana, brani originali.

Avete vinto il Trofeo Roxy e MTV vi ha inserito tra le proposte di MTV New Generation grazie al singolo Every Week, com’è cambiata la vostra vita da un punto di vista professionale da allora?

Che siamo sempre poveri è un dato di fatto, ma sicuro ci siamo arricchiti di esperienze magnifiche, Il trofeo Roxy è stato la nostra prima volta nel mondo della musica ad alti livelli e avere la possibilità di esibirsi su un palco così importante con artisti affermati come Gianni Morandi, Max Pezzali e Nomadi ci ha dato la conferma che stiamo inseguendo il sogno giusto. Grazie ad MTV New Generation invece, il nostro video Every Week è stato in alta rotazione televisiva su MTV M!usic per tutto il mese di settembre. Vedersi in TV fa un certo effetto!

Avete portato la vostra musica anche a Milano proprio in questi giorni, avete in programma di organizzare un vero e proprio tour più ampio? Quali città vi piacerebbe toccare?

Per adesso non abbiamo in programma un vero e proprio tour, ci limitiamo a suonare in giro per il gusto di farlo. In futuro ci piacerebbe riuscire ad organizzarne uno vero e proprio, per poter portare la nostra musica in Italia e, perché no, anche all’estero. Una città che ci piacerebbe toccare è Napoli, dove abbiamo scoperto di avere degli ottimi fan. Sicuramente una tappa obbligata sarebbe d!alle parti di Potenza, patria di uno di noi, Angelo.

La vostra musica risente di influenze molto diverse, quali sono quelle a cui dovete di più?

Le nostre influenze variano a seconda del brano che stiamo scrivendo. Attualmente ci piace molto ascoltare Selah Sue, un’artista belga dal sound un po’ retrò dalla quale attingiamo spesso. Ultimamente stiamo sperimentando anche il soul. Atmosfere morbide, ma senza mai lasciare da p!arte il ritmo e la freschezza che caratterizza i nostri brani.

Avete in programma la produzione di un disco? Possiamo avere anticipazioni su progetti futuri?

In realtà il materiale per un disco ce l’abbiamo già ma stamparlo nella situazione degli ultimi anni è più un costo che un guadagno (putroppo, nda). Quindi ci stiamo concentrando sulla scrittura e per la pubblicazione vedremo in futuro quale mezzo usare. Possiamo anticiparvi però che all’inizio dell’anno ci piacerebbe pubblicare il nostro secondo singolo con relativo video. Nel frattempo proviamo ad intrattenervi con le cover acustiche sul nostro canale Youtube, con i concerti e con le nostre facce sui social.

Commenti su Facebook