Bocciati sul campo: i sogni son desideri

271

Di sogni, si dice, è piena la terra,
felice letizia e gioia del cuore,
sono ancor più grandi se sei in Inghilterra,
ti chiami Ranieri e sei allenatore.

I sogni, si dice che vivano in Francia
là ne han fatti nove, di testa e da fermo,
è solo in Italia che il discorso arranca,
già, vallo a spiega’ a Novellino a Palermo…

“Ma chi, quello là? Se a sessant’anni non hai vinto niente non vai da nessuna parte”.
Parole sante. Un certo Josè Mourinho additava così Claudio Ranieri quando venne chiamato a sedersi sulla panchina del Leicester, club neopromosso nella Premier inglese, e ora si è reso conto di aver detto una sonora boiata. Ranieri, esattamente come il calabrone che per la fisica non potrebbe volare ma vola ugualmente, decolla sopra tutte le squadre d’Oltremanica, rischiando seriamente di vincere uno storico campionato. Ah già, Mourinho invece è disoccupato (per ora…).

Le grandi esclusive solo su Premium!
Il Psg ha vinto il campionato francese con 8 giornate di anticipo e 25 punti sulla seconda. Questo è il fatto. Ora, indovinate chi aveva l'”esclusiva assolutah” sulla competizione più noiosa di sempre dopo le gare di velocità tra gasteropodi? Esatto, Mediaset Premium. Gli stessi che con una scartavetrante campagna promozionale si sono comprati la Champions, lasciando perdere l’Europa League più bella di sempre e ignorando che i canali tedeschi su Sky trasmettevano le stesse partite. Non è che portino un po’ sfiga?

Manda anche tu un sms al 48586 e richiedi una Torre Eiffel personalizzata
Proprio dopo la vittoria dello scudetto, un improvvido giornalista ha chiesto al tradizionalmente sobrio Ibrahimovic se fosse rimasto a Parigi anche l’anno prossimo. Risposta: “Rimango solo se sostituiscono la Torre Eiffel con la mia faccia”. Risposta dei parigini: ma anche no. Risposta dello sceicco Al-Thani: “La faccia la vuoi in oro o in bronzo?”

Se hai le idee confuse, nel dubbio cambia.
Settimana scorsa il presidente del Palermo, a un punto dalla zona retrocessione, ha osato criticare pubblicamente il proprio allenatore, che aveva richiamato in ginocchio. Morale, il povero Iachini ha perso la brocca e ha abbandonato la barca (con più dignità di Schettino, tra l’altro). E così il mangiauomini Zamparini è stato costretto a mettere sotto contratto il nono (!) allenatore della stagione. Sembra che ormai pensi solo a quello. “Amore, mi sta bene questo nuovo taglio?” “Sì, ma non credi che Novellino sia un demente?”

A cura di Stefano Francescato

Commenti su Facebook
SHARE