Siamo stati alla conferenza stampa di Achille Lauro, in occasione dell’uscita del suo libro “Sono io Amleto”, in cui ha svelato alcune curiosità sulla sua partecipazione al 69 Festival di Sanremo, dove è in gara con il brano “Rolls Royce”.

Per l’artista romano, il 2019 sarà un anno ricco di impegni, in cui mostrerà tutte le sue sfaccettature, l’altra faccia del pianeta ACHILLE LAURO.  Infatti, dal 15 gennaio è disponibile in tutte le librerie il suo primo libro “Sono io Amleto” edito da Rizzoli. Il libro nasce con l’esigenza di raccontare una storia a lieto fine. Parla delle periferia romana, di come la musica sia un’ di salvezza per i giovani dalla droga e da altre tentazioni in cui è facile cadere.

Il titolo del libro scaturisce dalla passione di Achille Lauro per Shakespeare e per le tragedie “che vanno a finire bene”.

 Può sembrare il” fratello gemello” del libro, ma il docufilm “Achille Lauro No Face 1”, in realtà sono stati realizzati in  periodi diversi. Il docufilm è  un video diario che offre uno sguardo inedito sull’artista, dagli esordi al successo. Tra immagini di backstage, interviste e videoclip di alcuni dei suoi brani più importanti, si vede un Achille proiettato direttamente verso la sua prossima avventura: Sanremo 2019.

Occhi puntati su Achille e sulla sua partecipazione al Festival, che ha destato non poche perplessità ( forse più del suo duetto con Anna Tatangelo.).

Un’artista trap sul palco dell’Ariston è sicuramente una novità, ma Achille non partecipa con un brano trap, ma con un pezzo frizzante con sonorità che ricordano Elvis e la musica degli anni ’50 e ’60. L’obiettivo che si pone è quello di divertire e far ballare tutto il teatro. Resta ancora un mistero, l’artista con cui duetterà nella serata del venerdì sera dedicata ai duetti. Vasco Rossi, Renato Zero ecc, sono solo alcuni dei nomi impossibili che Lauro ha richiesto, ma probabilmente a duettare con lui ci sarà un attore. Sulla scia di “Rolls Royce” sarà anche il suo nuovo album, diverso da tutti i precedenti, in cui saranno mischiati oltre alla trap, diversi altri generi musicali. Non mancheranno le collaborazioni come quella con il fedelissimo Boss Doms fino ad arrivare a Frenetik&Orange.

Il 10 maggio inizia il suo tour nei più importanti club italiani, a conclusione di un anno esplosivo.

Facciamo il nostro personale in bocca al lupo ad Achille Lauro e siamo impazienti di ascoltare tutte queste novità stilistiche preannunciate da lui.

 

A cura di Maria Teresa Albano

Commenti su Facebook
SHARE