Siamo tutti d’accordo sul fatto che settembre non sia esattamente il mese più felice dell’anno, tra lezioni che ricominciano ed esami da dare, tra la fine delle vacanze e il ritorno alla caotica vita di città. Tuttavia questo settembre è stato reso più dolce dalla nostra compagna di sempre, la musica, infatti dall’Italia e dall’estero sono stati lanciati dei veri e propri capolavori che hanno subito preso posto nelle nostre playlist!

Ecco a voi i nostri 10 ( in realtà 11, perché proprio non siamo riusciti a escluderne qualcuno) brani che hanno reso questo settembre un po’ meno triste.

  • Dusk Till Dawn – ZAYN ft. Sia  (7 settembre)

Lui ex cantante degli One Direction con un’ormai avviata carriera da solista, lei una delle voci più particolari del panorama pop internazionale. Insieme danno vita ad una canzone che è pop fino al midollo, in grado di mettere in risalto le capacità vocali straordinarie dei due artisti. Un pezzo da radio, che si canticchia al volante e a cui, puntualmente, si stona agli acuti. Una canzone che è stata subito hit, e noi capiamo il perché.

  • Milano Bachata – Rkomi   (8 settembre)

Tratta dal suo nuovo e primo album “Io In Terra” per Universal Music Italia; è un album che non delude e che eleva Rkomi tra i migliori della scuola. “Milano Bachata” vede la partecipazione di Marracash, che ha inoltre curato il progetto, ed è stato prodotto da Zef. Su “Milano Bachata” risponde Rkomi che “è uno di quei brani che va ascoltato, non tanto commentato” (rf. i-D)

  • Rockstar – Post Malone ft. 21 Savage (15 settembre)

Appena comparso nella scena rap non si sapeva bene come identificarlo, accusato di essere influenzato da sound troppo pop, oggi Post Malone ( nome d’arte per Austin Richard Post) si certifica un artista sensazionale. Rockstar, con il suo beat trascinante, non può che entrare in testa al primo ascolto!

  • Homemade Dynamite – Lorde ft Khalid, Post Malone & SZA (REMIX) (15 settembre)

Se non bastasse la sua voce e gli incredibili testi ad incantare chi la ascolta, Lorde regala, a metà settembre, il remix di “Homemade dynamite” già presente in Melodrama, il suo ultimo album.
La nuova versione, oltretutto, vanta la collaborazione di Khalid, Post Malone e SZA.
L’artista, poco prima del release, aveva promesso una canzone con cui far ballare i suoi fan, per noi la promessa è stata super mantenuta.

  • Too Good at Goodbyes – Sam Smith  (18 settembre)

Torna, direttamente dal Regno unito, una delle voci più dolci e calde del pop. Sam Smith ci regala una ballata romantica e malinconica, tipica del suo stile. È una di quelle canzoni che di norma commuovono, mentre siamo stesi a luci spenti e sentiamo ogni nota, cantata magistralmente.
Merita di essere ascoltata perche Sam Smith è capace di parlare al cuore, e non si smentisce nemmeno sta volta!

  • Gaiola Portafortuna – Liberato (19 settembre)

Torna anche Liberato, il caso più discusso dell’estate a partire dal Mi Ami (ma è Calcutta??), con il suo dialetto napoletano e il ritmo travolgente. Gaiola Portafortuna era attesa più o meno come si attende il Natale, e Liberato risponde con un pezzo che a tratti ha sound elettropop e a tratti ricorda il classico neomelodico. Una bella conferma per il nostro mistero preferito!

  • Avocado – Carl Brave x Franco126  (21 settembre)

Ecco che esce la Polaroid numero 13 del duo più chiacchierato di quest’anno. Mantenendosi sempre sullo stesso stile dei singoli che ce li hanno fatti amare, i due ragazzi di Roma si confermano protagonisti della scena musicale dell’estate. C’è poco da dire, brano divertente con il loro (bellissimo) accento romano.

  • Rut – The Killers  (22 settembre)

Settembre ci allieta con Wonderful Wonderful dei The Killers e di bello non ha solo il nome, ve lo possiamo assicurare. Tra le tracce del disco spicca Rut prodotto da Jacknife Lee; Brandon Flowers dà voce al dramma interiore della moglie che ha vissuto una grave depressione. Da questo brano emerge una forte sensibilità del gruppo nell’affrontare in maniera intima il tema della depressione e della resilienza, per questo merita un rilievo speciale.

  • A casa mia – Ghemon (22 settembre)

Sempre il 22 settembre, o meglio, allo scoccare della mezzanotte, Ghemon decide di fare un bellissimo regalo ai suoi fan, che aspettavano il suo ritorno da OrchiDEE ( uscito nell’ormai lontano 2014), e fa uscire il suo nuovo lavoro, Mezzanotte.
Bisognerebbe fare una trattazione di tutti i pezzi, perche Gianluca ha un fraseggio straordinario e le basi sono strepitose, ma non abbiamo 25 brani a disposizione, quindi vi invitiamo ad ascoltare tutto l’album. Qui A Casa Mia perché ci ha fatto impazzire dal primo ascolto.

  • La musica non c’è – Coez  (26 settembre)

Il brano lo conoscevamo già e già sapevamo quanto fosse bello, ma proprio verso la fine del mese ecco che compare il nuovo video. Coez ha realizzato una canzone d’amore che unisce la bellezza del romanticismo antico con l’approccio moderno.
Silvano non delude mai, ma questa volta si è proprio superato.

  • Le spalle tra le nuvole – Le foglie (30 settembre)

Su youtube si trovano solo quattro singoli di questo duo che viene dalla capitale e vi possiamo assicurare che meritano di essere ascoltati. L’ultimo, in particolar modo, conquista sin dal primo ascolto e trascina in un universo a parte. È un brano da brividi. Il nostro consiglio è quello di scoprirli insieme a noi.

A cura di Mariarita Colicchio e Sara Palumbo

Commenti su Facebook
SHARE